domenica 22 gennaio | 11:10
pubblicato il 30/lug/2011 12:25

Pd/ Marini: Poteri forti non ci vogliono al governo

Nel dopo-Berlusconi non ci faranno sconti, serve linea chiara

Pd/ Marini: Poteri forti non ci vogliono al governo

Amalfi, 30 lug. (askanews) - "Non bisogna meravigliarsi di come la stampa reagisce alla questione morale che ha investito il Pd, perchè sulla fine del berlusconismo è aperta una durissima battaglia politica" e ci sono "gruppi di potere che non vogliono il Pd al governo". Franco Marini intervenendo al seminario di Area Democratica ad Amalfi, dà la sua lettura dell'enfasi mediatica data alle inchieste giudiziarie che coinvolgono alcuni esponenti del partito ed esplicita un sospetto che da giorni aleggia nel partito. "Ci sono forze rilevanti che pensano vada via Berlusconi con la speranza di trovare un altro Berlusconi". Questa dura battaglia politica secondo l'ex presidente del Senato, investe "il ruolo dell'industria e i rapporti internazionali" e "il Pd trova molte ostilità in questi poteri reali che hanno tirato le somme su un governo che ha fallito, ma non hanno scelto di farci giocare la partita tranquillamente. In democrazia accade che una serie di forze, che si riflettono sulla stampa, dicano 'questi no', e noi dobbiamo avere la consapevolezza che stanno dicendo il Pd non deve andare al governo, è una prevenzione antica" e a suo avviso è legata anche al fatto che "noi siamo quelli che vogliono difendere la giustizia sociale, siamo coerenti con la nostra storia, a differenza di quei cattolici che si sono ritrovati attorno all'ideologia di Berlusconi". Detto questo Marini ammette che il Pd deve avere "un'idea più precisa di come vogliamo l'Italia, di qual è la nostra linea in questo deserto, in questo fallimento di una maggioranza che ha avuto i numeri più grandi nella storia parlamentare italiana eppure ha fallito. Noi - denuncia l'ex leader del Ppi - fatichiamo a mettere assieme una linea. Abbiamo fatto qualche passo avanti, il partito sta camminando ma nel superamento dell'era Berlusconi non ci fa conti nessuno, in particolari chi aspira ad un altro equilibrio. Per questo - conclude - la nostra vita è così difficile e complicata e questo lo dobbiamo avere chiaro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4