martedì 21 febbraio | 13:35
pubblicato il 30/lug/2011 12:25

Pd/ Marini: Poteri forti non ci vogliono al governo

Nel dopo-Berlusconi non ci faranno sconti, serve linea chiara

Pd/ Marini: Poteri forti non ci vogliono al governo

Amalfi, 30 lug. (askanews) - "Non bisogna meravigliarsi di come la stampa reagisce alla questione morale che ha investito il Pd, perchè sulla fine del berlusconismo è aperta una durissima battaglia politica" e ci sono "gruppi di potere che non vogliono il Pd al governo". Franco Marini intervenendo al seminario di Area Democratica ad Amalfi, dà la sua lettura dell'enfasi mediatica data alle inchieste giudiziarie che coinvolgono alcuni esponenti del partito ed esplicita un sospetto che da giorni aleggia nel partito. "Ci sono forze rilevanti che pensano vada via Berlusconi con la speranza di trovare un altro Berlusconi". Questa dura battaglia politica secondo l'ex presidente del Senato, investe "il ruolo dell'industria e i rapporti internazionali" e "il Pd trova molte ostilità in questi poteri reali che hanno tirato le somme su un governo che ha fallito, ma non hanno scelto di farci giocare la partita tranquillamente. In democrazia accade che una serie di forze, che si riflettono sulla stampa, dicano 'questi no', e noi dobbiamo avere la consapevolezza che stanno dicendo il Pd non deve andare al governo, è una prevenzione antica" e a suo avviso è legata anche al fatto che "noi siamo quelli che vogliono difendere la giustizia sociale, siamo coerenti con la nostra storia, a differenza di quei cattolici che si sono ritrovati attorno all'ideologia di Berlusconi". Detto questo Marini ammette che il Pd deve avere "un'idea più precisa di come vogliamo l'Italia, di qual è la nostra linea in questo deserto, in questo fallimento di una maggioranza che ha avuto i numeri più grandi nella storia parlamentare italiana eppure ha fallito. Noi - denuncia l'ex leader del Ppi - fatichiamo a mettere assieme una linea. Abbiamo fatto qualche passo avanti, il partito sta camminando ma nel superamento dell'era Berlusconi non ci fa conti nessuno, in particolari chi aspira ad un altro equilibrio. Per questo - conclude - la nostra vita è così difficile e complicata e questo lo dobbiamo avere chiaro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia