giovedì 23 febbraio | 13:24
pubblicato il 15/mag/2013 11:51

Pd: Marina Berlusconi, rinunciare a fare politica suo piu' grande errore

(ASCA) - Roma, 15 mag - ''Uno dei piu' gravi errori della sinistra, che mi pare stia pagando a carissimo prezzo e' stato proprio quello di aver rinunciato a fare politica, ad affrontare l'avversario sul terreno della politica''. E' quanto affermato da Marina Berlusconi nella lunga intervista che Panorama pubblichera' nel numero in edicola da domani.

Rispondendo ad una domanda sull'''antiberlusconismo'', la figlia dell'ex premier ha sottolineato che ''la sinistra ha preferito illudersi che altri provvedessero, in altri modi.

Si e' consegnata cosi' alle procure e a determinati gruppi editoriali, ma ha fatto anche di piu': ha perfino inseguito un ex comico che straparla di golpe, sperando che fosse lui a toglierle finalmente le castagne dal fuoco. Sia chiaro, una sinistra cosi' non e' un bene per nessuno: prima torna la politica, la buona politica, e meglio e'. Almeno questo, per quel che vale, e' il mio auspicio'', ha concluso.

com-brm/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech