sabato 25 febbraio | 21:40
pubblicato il 08/gen/2013 17:29

Pd: liste quasi fatte, ma restano ancora problemi (e tensioni)

Pd: liste quasi fatte, ma restano ancora problemi (e tensioni)

(ASCA) - Roma, 8 gen - Liste quasi fatte in casa Pd. Ma con un 'quasi' che pesa per una serie di problemi che ancora non hanno trovato soluzione, o piena soluzione.

Questa e' la situzione all'apertura della direzione del partito che questa sera dovra' votare le liste dei candidati democratici alle elezioni politiche.

La novita' oggi e' nel poker di nomi di provenienza mondo cattolico. Nomi molto qualificati che testimoniano un'attenzione del Pd verso un mondo che era dato da vari osservatori se non in fuga almeno riorientato verso il partito di Monti.

Come sempre in questi casi, i problemi che restano sono tutti legati agli spazi di lista insufficienti rispetto alle aspirazioni dei candidati. Una prima linea di confronto (e di tensione) e' nella contrapposizione tra tra centro nazionale e realta' territoriali. E' il problema dei 'paracadutati' o piu' pudicamente indicati come 'esterni', che mettono in discussione le strutture di partito periferiche che in alcuni casi si sentono tradite rispetto anche alle indicazioni emerse dalle primarie. Fino ad arrivare a vere e proprie proteste con tanto di minacce di dimissioni dagli incarichi di partito, come e' avvenuto oggi per il segretario regionale del Pd pugliese.

I problemi si stanno risolvendo con le consuete formule tra cui quella piu' avveduta nella sua predisposizione e' il 'listino' a disposizione del segretario. In diversi casi per non frustrare il candidato locale, l'esterno o paracadutato contestato viene spostato nel listino lasciando cosi' terreno libero al 'campione' locale. Ma la procedura e' biunivoca, nel senso che un esponente locale, vincitore delle primarie, puo' essere spostato nel listino per trovare adeguato posto di capolista all'esterno o all'esponente nazionale.

Tutto comunque deve trovare una composizione entro questa sera, all'interno di una direzione che prendera' in esame la proposta del segretario Bersani e che non si annuncia molto breve.

min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech