domenica 04 dicembre | 11:34
pubblicato il 09/dic/2013 12:32

Pd: in Umbria Renzi ha superato il 75%

(ASCA) - Perugia, 9 dic - Matteo Renzi in Umbria supera il 76%; il centro Italia, con Toscana, Marche, il candidato segretario del Pd, vince come titolano alcuni quotidiani locali, ma stravince, sfiorando il 76%. Il secondo in classifica, e' Gianni Cuperlo, che si attesa al 14%, mentre Filippo Civati si ferma a circa il 10%. Nelle regioni da sempre considerate in mano ai partiti della sinistra, Renzi ha quindi ottenuto un ampissimo risultato. A Perugia 10.253 voti. C'e' voglia di cambiamento: questo e' il segnale che esce dalla primarie del Pd, un segnale anche per la politica in generale secondo quanto proposto dal programma del 'rottamatore' sindaco di Firenze. I quotidiani locali umbri dedicano la prima pagina ai risultati, anche se una conferenza stampa del comitato umbro Pro-Renzi, dara' quelli ufficiali in giornata. Renzi ha vinto un po' ovunque: dai capolughi Perugia e Terni, ai comuni di Foligno, Spoleto, Gubbio, Citta' di Castello, Assisi, in comuni minori. I risultati dell'8 dicembre - scrive Umbria24.it - e altri siti internet (Renzi vince a mani basse...), sono anche un campanello d'allarme (cambiamento -ndr-) per la classe dirigente che governa la regione. Si va dalla presidente Catiuscia Marini, al sindaco di Perugia Wladimiro Boccali, al segretario regionale del Pd Lamberto Bottini, all'assessore Andrea Cernicchi all'ex assessore regionale Gianluca Rossi oggi senatore, al parlamentare Gianpiero Bocci, tutti cuperliani, al pari di Leopoldo Di Girolamo sindaco di Terni.

I renziani, sono stati tra gli altri, dai primi momenti, Marco Vinicio Guasticchi presidente della provincia, con la senatrice Nadia Ginetti ex sindaco di Corciano, poi Maria Sereni vicepresidente del Pd, e l'imprenditore del cachemire Brunello Cucinelli, seguito anche altri imprenditori e personaggi della cultura. Il presidente della provincia Guasticchi, ha commentato la vittoria di Renzi, conferma ''anche in Umbria la bonta' del programma condiviso, una nuova visione della politica''. Pg/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari