martedì 24 gennaio | 11:07
pubblicato il 10/nov/2015 12:10

Pd festeggia dati Istat su industria: crescita forte Italia

Taddei: la ripresa è solida, trainati da investimenti da record

Pd festeggia dati Istat su industria: crescita forte Italia

Roma, 10 nov. (askanews) - Il Pd renziano festeggia con dichiarazioni a pioggia i dati Istat sulla ripresa dell'industria in Italia "Come avevamo già osservato nelle ultime settimane, si rafforza una ripresa che si regge su investimenti produttivi e creazione di lavoro. Questa è la più profonda novità: non solo cresciamo sempre più ma la nostra crescita è trainata dagli investimenti molto più che negli altri Paesi", ha commentato il responsabile Economia e Lavoro del Pd Filippo Taddei.

"I dati sulla produzione industriale rilasciati dall'Istat oggi rivelano come Governo e Parlamento stiano lavorando in modo corretto e positivo per rilanciare il pil italiano", ha fatto eco il presidente della commissione Finanza e Tesoro del Senato, Mauro Maria Marino. "L'indice di produzione industriale - ha proseguito- fa registrare - rispetto a settembre 2014 - un trend positivo dell'1.7% e questo ci disegna un settore in via di ripresa, seppur ancora in modo non omogeneo, come dimostra il -1% rispetto al mese precedente nel comparto dei beni di consumo. Ora speriamo, attraverso le misure contenute nella legge di stabilità e quelle in elaborazione, di poter confermare un trend crescente anche nei prossimi mesi. E' fondamentale - conclude Marino - ricostruire gradualmente ma in modo costante il tessuto produttivo perso durante la crisi: il 2016 sarà fondamentale in tal senso, perché ci dirà se il treno della ripresa è stato agganciato definitivamente".

"Ancora una volta dai dati Istat, oggi positivi sulla produzione industriale - in aumento dello 0,2% a settembre sul mese precedente e dell'1,7% rispetto al 2014 - fanno emergere con chiarezza che la nostra economia ha ingranato la marcia giusta e continua la sua corsa verso il consolidamento della crescita", ha commentato il senatore del Partito democratico Mauro Del Barba."L'Italia è ripartita - ha sottolinea ancora l'esponente pd - e non solo a livello di industria e di mercato. Anche le famiglie cominciano a vedere gli influssi positivi dell'azione di governo, come confermano le recenti rilevazioni di Bankitalia che segnalano una crescita dei prestiti ai nuclei familiari.Ora più che mai bisogna imprimere un'accelerata allo sviluppo, anche grazie alla legge di stabilità che ci apprestiamo ad approvare" .

"Anche oggi l'Istat - ha aggiunto il senatore Salvatore Tomaselli, capogruppo Pd in commissione Industria- segnala che la produzione industriale continua a crescere. Più 1.7% su base annua è un'ottima notizia per l'economia italiana a conferma che il nostro Paese è finalmente ripartito dopo anni di immobilismo. La legge di stabilità su cui sta lavorando il Senato, pur nei limiti concessi dalle regole europee, ha un segno inequivocabilmente espansivo e sosterrà la ripresa italiana abbassando il peso delle tasse per cittadini e imprese e ponendo a disposizione tante risorse per lo sviluppo, a partire da quello del Mezzogiorno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4