sabato 21 gennaio | 18:49
pubblicato il 19/nov/2013 13:54

Pd: Cuperlo presenta programma su lavoro giovani e pensioni

Pd: Cuperlo presenta programma su lavoro giovani e pensioni

+++ Compito sinistra aggredire disuguaglianze sociali+++. (ASCA)- Roma, 19 nov - ''Abbiamo cercato di impostare la nostra proposta congressuale sulla concretezza e continueremo su questo impianto fino al voto di dicembre''. Cosi' il candidato alla segreteria del Pd, Gianni Cuperlo, ha presentato questa mattina a Roma le sue proposte su giovani, lavoro e pensioni. Un ''programma sociale'', come lo ha definito il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, sostenitore della candidatura di Cuperlo.

''Dobbiamo mettere nella condizione chi non ce la fa piu' ad uscire da una situazione di bisogno: la priorita' e' dare respiro e sollievo a chi si trova in condizione di perdita delle certezze'', ha spiegato Cuperlo, indicando come priorita' in materia di lavoro ''il rifinanziamento della Cassa integrazione in deroga, il rifinanziamento del fondo per i contratti di solidarieta', la diminuzione dell'incidenza dell'Irpef sui redditi da lavoro medio bassi e la proroga dei contratti dei precari della Pubblica amministrazione''. Accanto a questo e' necessario predisporre ''uno specifico intervento in sostegno dei nuovi poveri'', anche perche' ''siamo l'unico Paese europeo che non dispone di misure di contrasto della poverta' e di sostegno dei nuclei familiari che vivono in situazione di progressivo impoverimento''. Fra le misure per il sostegno ai giovani, l'ex ministro Damiano ha individuato come priorita' ''la definizione dell'equo compenso per chi non ha un contratto nazionale di riferimento ed il congelamento della contribuzione previdenziale per le partite Iva autentiche''. ''Pensiamo che il compito della sinistra sia quello di aggredire le disuguaglianze sociali'', ha aggiunto Cuperlo, per cui e' necessario intervenire anche sulle pensioni. Oltre a risolvere la questione esodati, ''proponiamo di rivalutare le pensioni fino a sei volte il minimo, di risolvere il problema delle 'ricongiunzioni'''.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4