giovedì 23 febbraio | 13:32
pubblicato il 21/set/2013 11:18

Pd: Bindi, il segretario deve restare candidato premier

Pd: Bindi, il segretario deve restare candidato premier

(ASCA) - Roma, 21 set - ''Dissento sulla riformulazione dell'articolo 3 dello statuto che cambia il rapporto tra la figura del segretario e quella del candidato premier. Non vendiamo un consenso interno che non c'e'''. Lo ha detto Rosy Bindi, intervenendo nell'Assemblea nazionale del Pd. ''La scelta della classe dirigente del Pd non puo' essere un fatto interno - ha proseguito - in tutti i paesi europei sono candidati premier i leader delle forze politiche''. Per Bindi, ''l'articolo 3 dello statuto era uno dei manifesti programmatici del Pd''. L'esponente del Pd ha chiuso il suo intervento ricordando che ''il governo Letta non e' il nostro governo, non serve un Pd ripiegato su se stesso e troppo rispettoso dell'esecutivo''.

gar/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech