sabato 21 gennaio | 06:05
pubblicato il 21/set/2013 11:18

Pd: Bindi, il segretario deve restare candidato premier

Pd: Bindi, il segretario deve restare candidato premier

(ASCA) - Roma, 21 set - ''Dissento sulla riformulazione dell'articolo 3 dello statuto che cambia il rapporto tra la figura del segretario e quella del candidato premier. Non vendiamo un consenso interno che non c'e'''. Lo ha detto Rosy Bindi, intervenendo nell'Assemblea nazionale del Pd. ''La scelta della classe dirigente del Pd non puo' essere un fatto interno - ha proseguito - in tutti i paesi europei sono candidati premier i leader delle forze politiche''. Per Bindi, ''l'articolo 3 dello statuto era uno dei manifesti programmatici del Pd''. L'esponente del Pd ha chiuso il suo intervento ricordando che ''il governo Letta non e' il nostro governo, non serve un Pd ripiegato su se stesso e troppo rispettoso dell'esecutivo''.

gar/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4