martedì 06 dicembre | 06:59
pubblicato il 10/mag/2012 21:40

Pd/ Bersani prepara sua 'corsa', ma Prodi e Vendola incalzano

'Montiani' si allineano, ma ex premier punta a Colle

Pd/ Bersani prepara sua 'corsa', ma Prodi e Vendola incalzano

Roma, 10 mag. (askanews) - Pier Luigi Bersani prova a dettare tempi e condizioni, il leader democratico cerca di sfruttare l'onda delle amministrative, che ha lasciato in piedi solo il Pd tra gli aspiranti al governo, e lancia, di fatto, la sua candidatura, sia pure depurandola da 'personalismi'. Una mossa che provoca la reazione del leader di Sel Nichi Vendola e che si scontra con una nuova frustata di Romano Prodi, per niente soddisfatto della linea politica del segretario democratico. Il tutto mentre i rapporti con il Governo sembrano migliorare un po', nonostante il malumore diffuso nella base del partito e anche tra molti parlamentari. Su questo, Bersani al coordinamento dell'altra sera è stato chiaro: "Noi non vogliamo far saltare il governo...". Certo, Monti deve correggere un po' la rotta, tanto più che dopo le amministrative "il vero partito montiano siamo noi", diceva oggi un dirigente del partito vicino a Bersani. Se il Pd deve farsi carico di sostenere il Governo, nonostante le fibrillazioni del Pdl, Monti deve anche concedere qualcosa in più alle istanze democratiche, "perché non possiamo arrivare stremati alle urne", spiega un parlamentare. E qualche segnale, dal Governo, arriva: ieri le frasi di Monti su investimenti e patto di stabilità dei Comuni, oggi l'ammissione di Corrado Passera sulla gravità della situazione sociale. "Forse c'è stato qualcosa di algido (nel governo, ndr) in questo passaggio. Ma ora c'è la consapevolezza che dietro i numeri c'è una realtà sociale" e "un Paese che soffre terribilmente". Nei contatti riservati, Bersani ha fatto capire a Monti che il Pd resterà leale, ma che il Governo deve sterzare un po' verso sinistra. Di sicuro, l'ala 'montiana' del partito, quella che comprende Enrico Letta, Walter Veltroni, Giuseppe Fioroni, sembra in questo momento allinearsi al segretario. La prospettiva delle 'larghe intese' bis è uscita sconfitta dalle amministrative, ed è significativo che Veltroni oggi abbia fatto un'intervista nella quale si limita a chiedere che il Pd sia "riformista". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari