venerdì 24 febbraio | 19:19
pubblicato il 17/set/2014 14:30

Pd: Bersani, o partito cambia o non sopravvivera' a suo leader

(ASCA) - Roma, 17 set 2014 - Nel Partito democratico ''c'e' un problema. In Italia negli ultimi venti anni ditemi un partito che sia sopravvissuto al suo leader. Quindi o il Pd da' il segnale di seguire una nuova strada o rimane risucchiato in quello che e' accaduto negli ultimi venti anni''. Lo ha sostenuto l'ex segretario del partito, Pierluigi Bersani intervenendo a 'L'aria che tira'.

Bersani ha colto l'occasione della sua partecipazione televisiva per dire la sua sul momento che sta vivendo il Pd. Innanzitutto, ha chiarito, ''io non ho mai detto di essere contro il doppio incarico premier-segretario che ha assunto Renzi. Ho solo detto che io non lo avrei fatto''. Il problema in ogni caso ''e' avere formazioni politiche stabili che sopravvivano ai governi, ai leader. Quindi - ha rilevato - e' legittimo chiedersi come funziona il partito ora che dopo sette anni sta al governo''. Per Bersani ''non si puo' disutere sempre in streaming'' e comunque ''ci vuole collegialita', dieci teste ragionano meglio di una, due. Ci vuole - ha continuato - un luogo serio dove ci si guardi in faccia''. Bersani ha detto di volere una ''discussione seria. La facciamo alla Leopolda (luogo caro a Renzi - ndr)? Va bene, ma ritengo che un partito debba avere i suoi luoghi''.

La segreteria del partito, ha continuato, ''e' organo esecutivo. Quando le ho fatte io non ha fatto notizia. Anche io ho messo insieme sensibilita' diverse''. Per ''un partito di governo - ha detto ancora - il tema dell'unita', che non dobbiamo banalizzare, puo' essere riferito solo a quello che fai per l'Italia. Il programma dei mille giorni bene, e' corsa da mezzofondo. Ma sono poi i primi trenta - ha affermato Bersani - che ci metteranno di fronte alle scelte per il paese''.

Una parola infine sull'Emilia Romagna e sul coinvolgimento in inchieste giudiziarie di esponenti Pd. ''Il partito e' una comunita' ed e' in grado di farsi una opinione, di valutare.

Il Pd - ha rilevato Bersani - non deve sentirsi inibito da quanto sta accadendo''. In ogni caso, ha concluso, ''non voglio rottamare nessuno perche' li' c'e' la tradizione della sinistra di governo che ha sempre innovato''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech