lunedì 05 dicembre | 16:11
pubblicato il 24/set/2013 10:15

Pd: Bersani, da parte mia nessuna manovra contro intesa su Congresso

Pd: Bersani, da parte mia nessuna manovra contro intesa su Congresso

(ASCA) - Roma, 24 set - ''Ne ho gia' passate 101, vorrei risparmiarmi la 102esima''. Cosi' l'ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani, ha voluto rispondere a chi in questi giorni lo ha accusato di aver remato contro il buon esito dell'Assemblea nazionale del partito ed un'intesa su data e regole del COngresso. ''Ne ho lette e sentite di tutti i colori, da destra a sinistra, in questi giorni ma adesso - spiega in un'intervista a 'l'Unita'' - vorrei essere lasciato in pace''. ''In questa caotica discussione sento arrivare verso di me delle insinuazioni, o peggio delle accuse, che mi dipingono come un mestatore: agli antipodi di quello che sono. Vorrei dire agli uni e agli altri soltanto una cosa: mi si lasci in pace. Ho smesso di fare il segretario ma non ho smesso di ragionare per la ditta, con le mie idee, ma per la ditta e alla luce del sole. Non accetto che mi si attribuiscano manovre. Questo, francamente, e' difficile da sopportare''.

Secondo Bersani nel corso dell'Assemblea del partito l'intesa su data e regole del Congresso ''e' saltata alla luce del sole, non mi sembra ci siano dubbi su chi voleva le modifiche e chi no. Ma adesso chiudiamo questo capitolo, l'Assemblea ha indicato una data, l'8 dicembre, delle procedure a Statuto vigente e voglio credere che chi sin qui ha alimentato teorie complottistiche non stia alla finestra e voglia prendersi la responsabilita' di gestire cio' che l'Assemblea ha deciso su tempi e procedure con lo Statuto che abbiamo''. Bersani ha poi ribadito la propria contrarieta' all'automatismo segretario-candidato premier sottolineando pero' come spetti ''a tutti i candidati affrontare in Direzione questo problema e risolverlo con unita'. Se non accadra' - incalza Bersani - noi offriremo una prateria alla destra''. Infine, in vista del Congresso, ''voglio augurarmi che ci si mettano alle spalle date e regole ed e' per questo che faccio un appello alla Direzione: si prendano un paio di punti politici che fin qui sono rimasti totalmente inevasi e si affrontino finalmente''.

com-brm/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari