domenica 26 febbraio | 18:26
pubblicato il 26/feb/2015 18:36

Pd: apertura Grillo su Rai va colta, confronto per proposta comune

Se M5s conferma in Parlamento orientamento si può lavorare

Pd: apertura Grillo su Rai va colta, confronto per proposta comune

Roma, 26 feb. (askanews) - "Le parole di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio sulla riforma della Rai rappresentano un'apertura che va colta". Lo dichiarano il deputato del Partito democratico segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi, e il capogruppo Pd in Vigilanza, Vinicio Peluffo.

Osservano i due esponenti dem: "No all'ingerenza dei partiti, procedure trasparenti nelle nomine, razionalizzazione delle risorse, pubblicazione online degli avvisi per le assunzioni, designazioni sulla base dei curricula: su questi punti, che rappresentano le linee guida dell'idea che il Partito democratico ha del servizio pubblico, si può aprire un confronto per dare alla Rai in breve tempo una nuova governance e una impostazione più moderna e rispondente alle attese dei cittadini. Se Il Movimento 5 stelle conferma in Parlamento questo orientamento, è possibile lavorare per cercare una proposta comune".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech