lunedì 23 gennaio | 20:42
pubblicato il 07/dic/2013 15:03

Pd: 'Pippo' Civati, il terzo incomodo punta su giovani (SCHEDA)

Pd: 'Pippo' Civati, il terzo incomodo punta su giovani (SCHEDA)

(ASCA) - Roma, 7 dic - Fra i tre candidati alla segreteria del Pd, Giuseppe Civati, detto Pippo, e' l'unico che fin dalle prime fasi della campagna elettorale ha chiarito che, se dovesse essere chiamato a guidare il partito, dopo le primarie di domenica 8 dicembre ''le larghe intese sarebbero finite''. Nato a Monza, 38 anni compiuti, Civati comincia la sua avventura in politica nel 2005 quando, con oltre 19 mila preferenze nella circoscrizione della sua citta' natale, viene eletto al consiglio regionale lombardo per la lista ''Uniti nell'Ulivo''. A partire dal 2010, la seconda esperienza al 'Pirellone'. Poi nel 2013 l'elezione alla Camera.

Nei sondaggi delle prime ore Civati veniva rappresentato come il terzo incomodo in una battaglia a due fra Matteo Renzi e Gianni Cuperlo. Secondo le ultime indiscrezioni, pero', il risultato del voto dei circoli e l'ottima performance nel confronto a 3 organizzato da Skytg24, hanno fatto risalire le quotazioni del deputato lombardo, particolarmente apprezzato sui social network e dai giovani.

Proprio per questo, con lo slogan ''Le cose cambiano, cambiandole'', Civati ha voluto sottolineare la necessita' di ''ridiscutere e ripensare il centrosinistra nel suo complesso, dopo le delusioni degli ultimi vent'anni''.

Infatti, come ripete da tempo, ''Gianni Cuperlo ha avuto il sostegno del sindacato pensionati, io penso di rivolgermi ai nipoti, perche' siano loro a telefonare ai nonni, ai genitori, magari invitandoli a pranzo, chiedendo loro di andare insieme a votare alle primarie''. Considerato un outsider alla vigilia della campagna elettorale, Civati, stando ai sondaggi, e' riuscito a recuperare punti percentuali nelle ultime settimane, anche rispetto al 9,2% dei consensi ottenuto dal voto degli iscritti. Dati che non hanno mai influenzato la corsa di Civati, sicuro che ''l'8 dicembre avremo una sorpresa che cambiera' i valori in gioco''. Rispetto agli altri due candidati alla segreteria, Civati non gode del sostegno di cosiddetti big del partito. Se Cuperlo ha in Massimo D'Alema e Pier Luigi Bersani i suoi principali 'sponsor', e Matteo Renzi e' forte dell'appoggio di esponenti di peso come Dario Franceschini e Graziano Delrio, Civati ha costruito la propria rete di sostenitori partendo dalle realta' locali e dai territori, attraverso una squadra di militanti numericamente snella e molto attiva sul web. Una strategia che ha trovato il consenso di parlamentari come Laura Puppato, Felice Casson, Sergio Lo Giudice, Walter Tocci, Corradino Mineo e Lucrezia Ricchiuti.

Vicino alle posizioni di Romano Prodi, Civati ha annunciato che in caso di elezione partirebbe immediatamente alla volta di Bologna per consegnare all'ex premier ''la prima tessera del nuovo Pd''. Un partito con la necessita' di ripartire ''da un'indagine per capire chi sono i 101 parlamentari che non hanno votato Prodi per la Presidenza della Repubblica''. Civati, infatti, ha piu' volte chiarito di non aver votato ne' per Franco Marini ne' per Giorgio Napolitano, e soprattutto di non aver apprezzato le manovre del partito sul nome dell'ex premier.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4