venerdì 02 dicembre | 21:47
pubblicato il 10/lug/2012 21:27

Pd/ 'Agenda Monti' fa arrabbiare Bersani: Basta larghe intese

Molti democratici valutano le parole di Napolitano sul dopo 2013

Pd/ 'Agenda Monti' fa arrabbiare Bersani: Basta larghe intese

Roma, 10 lug. (askanews) - Era inevitabile che l'ipotesi di un Monti-bis provocasse fibrillazioni nel Pd e poco importa che oggi lo stesso presidente del Consiglio abbia voluto smentire questo scenario. Ma se ieri bisognava registrare i 'rumors' di Palazzo per cogliere la ripresa di attività sismica nel partito, oggi è bastata una lettera di 15 parlamentari 'montiani' del Pd sul Corriere della Sera ha provocare la reazione del segretario: se i 15 'montiani' chiedono che il partito faccia propria "l'agenda Monti", Bersani replica parlando di dibattito "metafisico". Non solo, il leader Pd si spinge oltre e crea un nesso logico che la dice lunga su come è stata interpretata la sortita dalle parti della segreteria: "Io immagino che l'Italia abbia il diritto ad essere come le altre democrazie, con un centrodestra e un centrosinistra che si confrontano e il centro che decide dove andare". Tradotto per i non addetti ai lavori, ci si tolga di testa di riproporre le larghe intese, e dunque anche il 'Monti-bis' ad esse collegato, "io non rinuncerò mai al normale schema democratico". Del resto, poco prima di Bersani era stato Matteo Orfini, esponente della segreteria, a leggere proprio in questo modo il documento di Gentiloni, Ichino, Follini, Morando e via dicendo: "Chiedono il 'Monti-bis'...". Quando gli è stato fatto notare che in realtà si parlava solo di "agenda Monti", la risposta è stata lapidaria: "Beh, non sono d'accordo lo stesso". Il ragionamento dei dirigenti vicini al segretario è semplice: "Si usa il pretesto dell'agenda Monti per preparare il terreno ad un'offensiva che mette in discussione la candidatura del segretario e il profilo progressista del partito. Senza contare che più d'uno, tra i dirigenti vicini al segretario, si interroga sul significato delle parole del capo dello Stato, che oggi ha alluso ad un ulteriore sforzo di collaborazione tra le forze che sostengono Monti anche dopo il 2013.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari