domenica 04 dicembre | 23:29
pubblicato il 17/lug/2013 19:38

Patto stabilita': Maroni, fronte comune delle autonomie per rivederlo

(ASCA) - Milano, 17 giu - Fronte comune di tutto il mondo delle autonomie contro il Patto di stabilita' per costringere il Governo a rivederlo. E' la proposta lanciata dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni al termine dell'incontro per la firma dell'accordo con Anci Lombardia e Unione Province Lombarde per la realizzazione del Patto di stabilita' territoriale.

Maroni non ha dubbi: ''Difficilmente - ha detto davanti alla platea di sindaci e amministratori lombardi - le ragioni degli amministratori del nostro territorio possono trovare soddisfazione in sede di Conferenza Stato-Regioni, dove ci sono rappresentanti di territori che hanno interessi opposti ai nostri. La proposta forte sul Patto di stabilita' deve uscire da qui. E' chiaro che se la proposta e' del Presidente della Regione e di 100 sindaci su 1500, e' una richiesta che vale 10.

Se la proposta invece viene dalla Regione e da tutti i sindaci della Lombardia, di qualsiasi colore politico, ha un altro peso anche sui tavoli romani. La battaglia sul Patto di stabilita' - ha ribadito - non e' di una parte politica, ma e' la battaglia istituzionale di tutti gli amministratori''.

La proposta e' quella di arrivare ad un documento condiviso da tutti. ''Se la Regione, l'Anci, l'Upi e i sindaci, se tutto il mondo delle autonomie lombarde riuscisse a sottoscrivere un documento condiviso - ha detto Maroni - il governo non potrebbe dire no alle nostre richieste.

All'interno dell'Esecutivo - ha ricordato - c'e' anche un ministro, Graziano Derio, che prima di andare a Palazzo Chigi, da presidente di Anci, si era impegnato a fare la battaglia contro il Patto di stabilita'. Lui e' uno che sta dalla nostra parte, lo solleciteremo a mantenere quell'impegno, anche se io confido di piu' sulla spinta del mondo delle autonomie della Regione Lombardia''. com-fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari