lunedì 20 febbraio | 19:25
pubblicato il 22/mag/2013 16:23

Partiti: senatori Pd a Finocchiaro e Zanda, ritirare ddl

(ASCA) - Roma, 22 mag - ''Come gesto di responsabilita', chiediamo ufficialmente ai senatori Finocchiaro e Zanda di ritirare il disegno di legge sui movimenti, che tanta opposizione ha suscitato nel Paese. Ragioni di buon senso e di opportunita' politica in questo momento devono prevalere sul merito delle proposte formulate''. Cosi' in una nota i senatori del Pd Laura Cantini, Mario Morgoni, Stefano Collina, Mauro Del Barba e Roberto Cociancich.

''L'iniziativa assunta dalla presidente Finocchiaro e dal capogruppo Zanda ha purtroppo coinvolto tutto il Partito Democratico. Tale iniziativa-proseguono i parlamentari- ha inoltre creato non pochi disagi ai nostri candidati alle elezioni amministrative di domenica prossima. Auspichiamo quindi un gesto di buona volonta': si ritiri il ddl e prendiamo concordemente come gruppo parlamentare l' impegno a affrontare la questione dell'articolo 49 all'interno della sessione che riguardera' le riforme costituzionali'', concludono i senatori.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia