lunedì 16 gennaio | 12:01
pubblicato il 01/giu/2013 13:54

Partiti: Di Pietro, su abrogazione finanziamento solo propaganda

(ASCA) - Roma, 1 giu - ''Sull'abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti si continua a prendere in giro i cittadini. Se il governo avesse veramente voluto abrogarlo non avrebbe scelto la strada del disegno di legge. Il Parlamento, infatti, non lo approvera' mai e l'iter legislativo del ddl sara' affossato''. E' quanto afferma in una nota Antonio Di Pietro, che aggiunge: ''Questa proposta dell'esecutivo Letta ha il sapore di una mera mossa propagandistica. Questo perche' il finanziamento pubblico esce dalla porta per poi rientrare dalla finestra sotto diverse forme che portano alla corruzione ingegnerizzata.

Infatti sono previsti anche contributi volontari di privati che, una volta elargite ingenti somme di denaro, certamente chiederanno qualcosa in cambio''. ''Dico queste cose con dispiacere perche' l'Italia dei Valori e' stato l'unico partito, in Parlamento, a chiedere l'abolizione del finanziamento pubblico, quando nessuno ne parlava, e a raccogliere le firme per un referendum'', ha concluso l'ex parlamentare.

com-brm/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
Metro C, online il nuovo portale sull'opera con diretta sui lavori