martedì 21 febbraio | 14:05
pubblicato il 21/apr/2012 05:10

Partiti/ Di Pietro: Eliminare rimborsi, da oggi raccolta firme

Dopo aver chiesto sacrifici a italiani politica dia buon esempio

Partiti/ Di Pietro: Eliminare rimborsi, da oggi raccolta firme

Roma, 21 apr. (askanews) - "Il governo del ragionier Monti si sta preoccupando di far quadrare i conti facendoli pagare ai lavoratori, ai pensionati e alle fasce sociali più deboli. Nel momento in cui la politica chiede sacrifici ai cittadini non può non dare il buon esempio, tagliando le spese inutili a partire dal finanziamento pubblico ai partiti. Per questo, l'Italia dei Valori ha già depositato in Cassazione due quesiti referendari e una proposta di legge d'iniziativa popolare per abolire tale sperpero di soldi pubblici". Lo afferma il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, specificando che da oggi "saremo in tutte le piazze italiane con i nostri banchetti per raccogliere le firme necessarie per la proposta di legge d'iniziativa popolare, in modo che siano i cittadini a fare le riforme che il Parlamento non vuole fare", conclude Di Pietro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia