venerdì 24 febbraio | 21:34
pubblicato il 05/lug/2012 10:38

Partiti/ Al via esame riforma in Senato, bocciata sospensiva

No dell'aula a richiesta Radicali, con stralcio pro terremotati

Partiti/ Al via esame riforma in Senato, bocciata sospensiva

Roma, 5 lug. (askanews) - E' iniziata in aula al Senato la discussione generale sulla nuova legge sul finanziamento pubblico ai partiti già approvata dalla Camera su cui il relatore Pd Stefano Ceccanti, nell'illustrare il testo,. Ha chissto a tutti i gruppi di ritrare gli emendamenti presentati per consentire la più raoida approvazione. Prima dell'inizio della discussione il Senato, a maggioranza, ha respinto la richiesta di sospensiva dell'esame presentata dai senatori Radicali, favorevoli a un ritorno in commissione della riforma. I sostenitori della sospensiva si erano comunque detti favorevoli ad un eventuale stralcio della norma che destina alle popolazioni terremotate dell'Emilia la rata di luglio 2012 del rimborso elettorale ai partiti, previsto dalla legge ancora vigente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech