martedì 06 dicembre | 13:17
pubblicato il 07/gen/2014 12:00

Parte in Senato riforma finanziamento partiti, no Fi-M5s al dl

Maggioranza: convertire decreto entro 28/2 per applicarlo in 2014

Parte in Senato riforma finanziamento partiti, no Fi-M5s al dl

Roma, 7 gen. (askanews) - Con l'ormai non più inedito asse tra Movimento cinque stelle e Forza Italia è partito nella commissione Affari costituzionali del Senato l'iter del decreto sul finanziamento ai partiti, varato dal governo lo scorso 28 dicembre. La discussione in commissione riprenderà domani e il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato per martedì prossimo alle ore 13. Per entrare in vigore nel 2014 il decreto dovrà essere convertito in legge entro il 28 febbraio. Da qui l'appello della maggioranza a marciare spediti. Intanto in commissione la maggioranza composta da Pd, Scelta civica, Nuovo centrodestra e gruppo Misto ha approvato i presupposti di costituzionalità del provvedimento, Sel ha scelto di astenersi mentre Forza Italia e M5s hanno votato contro. "Abbiamo votato contro i requisiti di costituzionalità - ha spiegato Vito Crimi, senatore grillino - perché riteniamo che un dl non sia lo strumento adatto per affrontare la questione e si è confusa l'urgenza politica con l'urgenza costituzionale. Inoltre non è vero che il decreto abolisce il finanziamento ai partiti ma ne cambia solo la natura. Di fatto lo Stato prevede una copertura che non ci sarebbe se davvero i Partiti dovessero finanziarsi da soli". Il senatore Pierantonio Zanettin di Forza Italia ha spiegato così la scelta del suo partito: "Fi è una forza di opposizione e quindi è contraria all'uso del decreto legge, considerando che c'era già un ddl che proveniva dalla Camera". La maggioranza, invece, per bocca di Alessandro Maran di Scelta civica, ha sottolineato come il decreto ora all'esame oltre ad essere urgente "ricalca il testo votato alla Camera".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Ricerca, scoperta una pianta erbacea che va in letargo per stress
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni