martedì 17 gennaio | 14:32
pubblicato il 07/gen/2014 12:00

Parte in Senato riforma finanziamento partiti, no Fi-M5s al dl

Maggioranza: convertire decreto entro 28/2 per applicarlo in 2014

Parte in Senato riforma finanziamento partiti, no Fi-M5s al dl

Roma, 7 gen. (askanews) - Con l'ormai non più inedito asse tra Movimento cinque stelle e Forza Italia è partito nella commissione Affari costituzionali del Senato l'iter del decreto sul finanziamento ai partiti, varato dal governo lo scorso 28 dicembre. La discussione in commissione riprenderà domani e il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato per martedì prossimo alle ore 13. Per entrare in vigore nel 2014 il decreto dovrà essere convertito in legge entro il 28 febbraio. Da qui l'appello della maggioranza a marciare spediti. Intanto in commissione la maggioranza composta da Pd, Scelta civica, Nuovo centrodestra e gruppo Misto ha approvato i presupposti di costituzionalità del provvedimento, Sel ha scelto di astenersi mentre Forza Italia e M5s hanno votato contro. "Abbiamo votato contro i requisiti di costituzionalità - ha spiegato Vito Crimi, senatore grillino - perché riteniamo che un dl non sia lo strumento adatto per affrontare la questione e si è confusa l'urgenza politica con l'urgenza costituzionale. Inoltre non è vero che il decreto abolisce il finanziamento ai partiti ma ne cambia solo la natura. Di fatto lo Stato prevede una copertura che non ci sarebbe se davvero i Partiti dovessero finanziarsi da soli". Il senatore Pierantonio Zanettin di Forza Italia ha spiegato così la scelta del suo partito: "Fi è una forza di opposizione e quindi è contraria all'uso del decreto legge, considerando che c'era già un ddl che proveniva dalla Camera". La maggioranza, invece, per bocca di Alessandro Maran di Scelta civica, ha sottolineato come il decreto ora all'esame oltre ad essere urgente "ricalca il testo votato alla Camera".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Di Maio: Renzi ha indebitato l'Italia, noi paghiamo il conto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa