sabato 21 gennaio | 08:00
pubblicato il 03/ott/2016 17:48

Parma, Pizzarotti lascia M5s e attacca: "Direttorio codardo"

Da uomo libero, non posso che uscire;consiglieri compatti con lui

Parma, Pizzarotti lascia M5s e attacca: "Direttorio codardo"

Roma, (askanews) - "Da uomo libero non posso che uscire da questo Movimento 5 stelle, da quello che è diventato oggi, che non è quello che era quando è nato":

il sindaco di Parma Federico Pizzarotti annuncia così la sua uscita dal Movimento 5 stelle. In una conferenza stampa gremitissima in municipio, il primo sindaco pentastellato spiega: "Quando è nato eravamo persone libere, critiche, che volevamo fare entrare le telecamere all'interno dei consigli comunali per documentare quello che avveniva e adesso siamo quelli dei direttori".

La decisione è maturata a oltre 140 giorni dall'annunciata sospensione dal movimento a seguito dell'iscrizione del primo cittadino nel registro degli indagati per abuso d'ufficio nell'inchiesta per le nomine al Teatro Regio, per la quale, tra l'altro, il giudice ha disposto l'archiviazione. Il confronto con il direttorio richiesto da Pizzarotti non è mai avvenuto:

"Oggi è il 144esimo giorno dalla sospensione. Ma anche solo dall'archiviazione, nessuno ha mai pensato, se non qualche sparuto parlamentare o altre persone elette o comunque amici, ha voluto chiamare".

"La codardia di non dare una risposta, di non fare una telefonata, va cercata soprattutto in questo direttorio che si è schierato, messo dietro al garante. Fossi in voi gli avrei chiesto 'scusate ma non avete un briciolo di responsabilità, di personalità, di umanità per chiamare? Ho capito che decide il garante, ma voi potete comunque chiamare, o no?".

I 18 consiglieri comunali del Movimento 5 stelle a Parma hanno detto di sostenere "compatti" il sindaco . Il capogruppo M5s in Consiglio comunale, Marco Bosi: "Attualmente siamo tutti convinti che la giunta debba andare avanti perché abbia lavorato bene e debba andare avanti. Valuteremo insieme se tutti e 18 riteniamo la scelta migliore uscire oggi o aspettare il fine mandato".

Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4