martedì 28 febbraio | 11:43
pubblicato il 09/set/2011 20:04

Parlamento/Napolitano: Rapido accordo su nomine a Consulta e Csm

Lettera a Fini e Schifani:Investire i Gruppi della responsabilità

Parlamento/Napolitano: Rapido accordo su nomine a Consulta e Csm

Roma, 9 set. (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato una lettera al Presidente del Senato, Renato Schifani, e al Presidente della Camera, Gianfranco Fini sulla elezione di un giudice della Corte Costituzionale e di un componente laico del CSM, invitando le Camere a trovare "soluzioni concordate" per procedere alla nomina. "Come è noto - si legge nel testo - il Parlamento in seduta comune deve procedere alla elezione di un Giudice della Corte Costituzionale in sostituzione di Ugo De Siervo, cessato dalla carica il 29 aprile 2011, e di un componente 'laico' del Consiglio Superiore della Magistratura in sostituzione di Matteo Brigandì, decaduto dalla carica il 13 aprile 2011. Purtroppo, anche nella seduta di ieri, come nelle sedute precedenti, l'Assemblea non è risultata in numero legale". "Al riguardo - ha aggiunto il Presidente Napolitano - tenute presenti le maggioranze qualificate previste dalla legge per entrambe le elezioni, appare indispensabile investire i Gruppi Parlamentari della responsabilità di una ricerca di soluzioni concordate che rendano concreta la prospettiva di un risultato utile. Si tratta, infatti, di adempimenti che richiedono, come prescritto dalla legge, nello spirito della Costituzione, ampie convergenze : secondo una prassi che si è d'altronde consolidata nel tempo, come dimostrano i relativi precedenti, da ultimo nel 2008". "Sono certo - ha concluso il Capo dello Stato - che vi adoprerete per agevolare il rapido conseguimento di una decisione, tanto più che, con riferimento alla Corte Costituzionale, sono già intervenute tempestivamente l'elezione da parte della Corte dei Conti del Consigliere Paolo Carosi e la nomina da parte mia della Professoressa Marta Cartabia, in sostituzione rispettivamente del prof. Paolo Maddalena e della compianta prof.ssa Maria Rita Saulle, cessati dalla carica nel luglio 2011".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech