venerdì 20 gennaio | 05:24
pubblicato il 09/set/2011 20:04

Parlamento/Napolitano: Rapido accordo su nomine a Consulta e Csm

Lettera a Fini e Schifani:Investire i Gruppi della responsabilità

Parlamento/Napolitano: Rapido accordo su nomine a Consulta e Csm

Roma, 9 set. (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato una lettera al Presidente del Senato, Renato Schifani, e al Presidente della Camera, Gianfranco Fini sulla elezione di un giudice della Corte Costituzionale e di un componente laico del CSM, invitando le Camere a trovare "soluzioni concordate" per procedere alla nomina. "Come è noto - si legge nel testo - il Parlamento in seduta comune deve procedere alla elezione di un Giudice della Corte Costituzionale in sostituzione di Ugo De Siervo, cessato dalla carica il 29 aprile 2011, e di un componente 'laico' del Consiglio Superiore della Magistratura in sostituzione di Matteo Brigandì, decaduto dalla carica il 13 aprile 2011. Purtroppo, anche nella seduta di ieri, come nelle sedute precedenti, l'Assemblea non è risultata in numero legale". "Al riguardo - ha aggiunto il Presidente Napolitano - tenute presenti le maggioranze qualificate previste dalla legge per entrambe le elezioni, appare indispensabile investire i Gruppi Parlamentari della responsabilità di una ricerca di soluzioni concordate che rendano concreta la prospettiva di un risultato utile. Si tratta, infatti, di adempimenti che richiedono, come prescritto dalla legge, nello spirito della Costituzione, ampie convergenze : secondo una prassi che si è d'altronde consolidata nel tempo, come dimostrano i relativi precedenti, da ultimo nel 2008". "Sono certo - ha concluso il Capo dello Stato - che vi adoprerete per agevolare il rapido conseguimento di una decisione, tanto più che, con riferimento alla Corte Costituzionale, sono già intervenute tempestivamente l'elezione da parte della Corte dei Conti del Consigliere Paolo Carosi e la nomina da parte mia della Professoressa Marta Cartabia, in sostituzione rispettivamente del prof. Paolo Maddalena e della compianta prof.ssa Maria Rita Saulle, cessati dalla carica nel luglio 2011".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale