domenica 04 dicembre | 11:24
pubblicato il 02/mar/2015 17:52

Parlamento "salva" servizio pubblico cura minori abusati a Roma

Rifinanziato per 2015 progetto Carfagna,gli operatori ringraziano

Parlamento "salva" servizio pubblico cura minori abusati a Roma

Roma, 2 mar. (askanews) - Resta aperto, almeno fino a tutto il 2015, l'unico servizio pubblico di cura e assistenza per minori abusati e autori di abusi esistente a Roma. Il rifinanziamento dell'attività del SACRAI, entrato in funzione nel 2012 presso l'istituto di Neuropsichiatria Infantile dell'Università Sapienza grazie a un progetto approvato dalla ministro per le Pari Opportunità del governo Berlusconi Mara Carfagna, è stato deciso dal Parlamento che ha approvato in tal senso un emendamento al decreto milleproroghe del Governo, ora definitivamente convertito in legge.

La disposizione, approvata con ok bipartisan su iniziativa dell'ex ministro Carfagna che ha promosso l'emendamento al decreto milleproroghe e la battaglia parlamentare contro la chiusura del Sacrai che era prevista nel 2014 a causa del suo mancato rifinanziamento da parte del Governo assegna al SACRAI un fondo di 100 mila euro per continuare la sua attività almeno fino al 31 dicembre 2015. Il ministero dell'Economia, tramite i propri fondi speciali è chiamato ora a liquidare l'importo. Dal Giugno 2014 gli operatori del servizio hanno smesso di percepire compenso ma hanno continuato a fornire il servizio gratuitamente per non interrompere le delicate terapie.

Gli operatori del Sacrai, (medici, psicologi, avvocati, volontari) guidati dal professor Ugo Sabatello e le famiglie dei minori assistiti dal servizio pubblico che si sono ostinatamente battuti in questi mesi contro la chiusura di un servizio che purtroppo nei primi 18 mesi di attività è risultato drammaticamente di notevole utilità sociale, ringraziano pubblicamente il Parlamento per aver consentito di non interrompere l'erogazione del servizio pubblico. E rivolgono un sentito grazie, in particolare, all'ex ministro Carfagna, alla presidente della Camera Laura Boldrini, alla commissione bicamerale per l'Infanzia e ai singoli parlamentari di diversi gruppi parlamentari -fra i quali Roberta Lombardi dei Cinque Stelle- che grazie al loro contributo hanno consentito l'importante risultato. Con impegno sin da ora a tenere informati Camere e Governo sul proseguio dell'attività di un servizio pubblico così particolare, delicato, importante.

Soddisfazione per il rifinanziamento del Sacrai e un ringraziamento al Parlamento sono stati espressi anche dal Garante nazionale per l'Infanzia Vincenzo Spadafora che ha seguito in questi mesi la travagliata vicenda.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari