lunedì 20 febbraio | 19:49
pubblicato il 21/lug/2016 10:19

Parisi in campo:a settembre convention per rigenerare centrodestra

Diremo no a al referendum ma poi Assemblea costituente al lavoro 18 mesi per riforme bipartisan

Parisi in campo:a settembre convention per rigenerare centrodestra

Roma, 21 lug. (askanews) - "Voglio provare a rigenerare il centrodestra con un programma politico liberale e popolare, alternativo al centrosinistra e concorrente con i Cinque Stelle", un progetto che prenderà forma "con una convention programmatica a settembre, a Milano, in cui raccoglieremo idee e proposte". Stefano Parisi, candidato perdente del centrodestra a sindaco di Milano, in una intervista ha annunciato la sua 'discesa in campo' per "dare una mano" alla ricostruzione del centrodestra, partendo proprio dall'esperienza fatta nel capoluogo lombardo che "non va dispersa".

All'appuntamento di settembre, ha sottolineato Parisi, "coinvolgerò persone che arrivano dall'università e dall'impresa", che non abbiano una lunga carriera politica alle spalle ma che comunque "abbiano dimostrato di saper fare". Perchè "la politica ha vissuto una breve fase giovanilista, in cui sembrava un merito non aver fatto niente". Un messaggio che rivolge "a tutti, anche oltre il perimetro che mi ha sostenuto. Parlo all'opinione pubblica moderata, che va risvegliata nell'interesse e nella partecipazione".

Sul leader di Fi Silvio Berlusconi, "penso - ha sottolineato Parisi- che guardi al mio progetto con interesse" e nel centrodestra del futuro avrà un ruolo "come fondatore. E' stato a lungo motore della parte più moderata dello schieramento, deve continuare ad esserlo". Sui contenuti, Parisi invoca "rigore e regole chiare" verso gli immigrati, convinto che quello di Salvini non possa essere liquidato come "populismo" ma esprima "un malessere reale". Ecco, "voglio dare risposte a quelle paure". Nei confronti della Ue, "giusto il rigore di Bruxelles sulla finanza pubblica, ad essere sbagliata è la burocrazia" che frena l'economia.

Ma il punto chiave della sua proposta sono le riforme: no al referendum ma "qualunque sia l'esito del voto il governo non deve cadere" e "tutte le forze politiche dovrebbero approvare una legge costituzionale che sostituisca il Senato con un'Assemblea costituente. L'Assemblea - ha prospettato il neo aspirante leader del centrodestra - sarà eletta con metodo proporzionale contemporaneamente alle elezioni politiche, lavorerà per 18 mesi e discuterà delle proposte di riforma, poche e semplici, portate dai partiti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia