venerdì 24 febbraio | 18:21
pubblicato il 13/mag/2014 17:03

Pari opportunita': M5S, Renzi non fa nulla, assegni deleghe

(ASCA) - Roma, 13 mag 2014 - ''Renzi tiene in ostaggio la delega per le pari opportunita', che conserva dall'insediamento del governo, e alla quale non sta dedicando la minima attenzione, relegandola in soffitta. Un atteggiamento di disinteresse talmente smaccato che anche il presidente della Camera, con ampio ritardo, si e' finalmente pronunciata criticamente''. Cosi' i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali e in commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza, i quali sottolineano come ''fin dalle dimissioni della Idem abbiamo chiesto che venisse nominato un nuovo ministro per le Pari Opportunita'. A tale scopo abbiamo anche presentato una risoluzione rispetto alla quale i colleghi in Affari Sociali si sono dichiarati inizialmente tutti d'accordo, salvo poi non firmarla. Stessa cosa e' avvenuta in commissione Infanzia, dove ilpresidente Brambilla aveva addirittura affermato di voler calendarizzare e discutere la mozione del M5S. Alla prova dei fatti, pero', non ha compiuto alcun passo''.

''Prima che qualcuno possa addurre la giustificazione di un governo che vuole evitare la moltiplicazione dei ministeri, ricordiamo che il dipartimento per le Pari Opportunita' non cessa comunque di esistere, ma continua a lavorare. Il problema e' che allo stato attuale lo fa senza avere una guida politica e questo comporta il fatto che, ad esempio, il piano antiviolenza approvato nel decreto sul Femminicidio e' rimasto bloccato perche' Renzi, sul fronte delle pari opportunita', e' semplicemente immobile. A cosa serve, dunque, aver ratificato la Convenzione diIstanbul se poi non la si puo' mettere in pratica a causa dell'assenza di un ministro che segua la materia? Noi vogliamo poter lavorare con qualcuno che si occupi in modo serio dei queste materie e, per questo motivo, chiediamo alle altre forze politiche, se davvero hanno a cuore questi temi, di esercitare una forte pressione sui membri del loro governo affinche' le deleghe vengano assegnate quanto prima a una persona competente'', concludono i deputati M5S.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech