lunedì 23 gennaio | 00:11
pubblicato il 13/mag/2014 17:03

Pari opportunita': M5S, Renzi non fa nulla, assegni deleghe

(ASCA) - Roma, 13 mag 2014 - ''Renzi tiene in ostaggio la delega per le pari opportunita', che conserva dall'insediamento del governo, e alla quale non sta dedicando la minima attenzione, relegandola in soffitta. Un atteggiamento di disinteresse talmente smaccato che anche il presidente della Camera, con ampio ritardo, si e' finalmente pronunciata criticamente''. Cosi' i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali e in commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza, i quali sottolineano come ''fin dalle dimissioni della Idem abbiamo chiesto che venisse nominato un nuovo ministro per le Pari Opportunita'. A tale scopo abbiamo anche presentato una risoluzione rispetto alla quale i colleghi in Affari Sociali si sono dichiarati inizialmente tutti d'accordo, salvo poi non firmarla. Stessa cosa e' avvenuta in commissione Infanzia, dove ilpresidente Brambilla aveva addirittura affermato di voler calendarizzare e discutere la mozione del M5S. Alla prova dei fatti, pero', non ha compiuto alcun passo''.

''Prima che qualcuno possa addurre la giustificazione di un governo che vuole evitare la moltiplicazione dei ministeri, ricordiamo che il dipartimento per le Pari Opportunita' non cessa comunque di esistere, ma continua a lavorare. Il problema e' che allo stato attuale lo fa senza avere una guida politica e questo comporta il fatto che, ad esempio, il piano antiviolenza approvato nel decreto sul Femminicidio e' rimasto bloccato perche' Renzi, sul fronte delle pari opportunita', e' semplicemente immobile. A cosa serve, dunque, aver ratificato la Convenzione diIstanbul se poi non la si puo' mettere in pratica a causa dell'assenza di un ministro che segua la materia? Noi vogliamo poter lavorare con qualcuno che si occupi in modo serio dei queste materie e, per questo motivo, chiediamo alle altre forze politiche, se davvero hanno a cuore questi temi, di esercitare una forte pressione sui membri del loro governo affinche' le deleghe vengano assegnate quanto prima a una persona competente'', concludono i deputati M5S.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4