venerdì 20 gennaio | 11:41
pubblicato il 24/ott/2013 12:00

Papa:no antisemitismo e persecuzione cristiani e altre minoranze

Riceve il centro Wiesenthal in udienza fissata a epoca Ratzinger

Papa:no antisemitismo e persecuzione cristiani e altre minoranze

Città del Vaticano, 24 ott. (askanews) - Il Papa ha condannato l'antisemitismo, la discriminazione di ogni minoranza religiosa o etnica e, in particolare, la persecuzione dei cristiani, nel corso di un'udienza ad una delegazione del Simon Wiesenthal Center, il centro ebraico con sede negli Stati Uniti fondato dal noto "cacciatore di nazisti" Simon Wiesenthal. "So che questo appuntamento era stato fissato già da tempo, dal mio amato Predecessore Benedetto XVI, al quale avevate chiesto di poter fare visita e al quale va sempre il nostro affettuoso pensiero e la nostra preghiera", ha detto Papa Francesco nell'udienza avvenuta nella sala Clementina del palazzo apostolico vaticano. "Ho avuto modo di ribadire più volte, in queste ultime settimane, la condanna della Chiesa per ogni forma di antisemitismo", ha detto il Papa, che aveva pronunciato parole di condanna dell'antisemitismo, da ultimo, nell'udienza riservata ai leader della comunità ebraica romana avvenuta, per una coincidenza del calendario, nel giorno in cui è morto l'ex ufficiale nazista Erich Priebke. "Oggi vorrei sottolineare come il problema dell'intolleranza debba essere affrontato nel suo insieme: là dove una minoranza qualsiasi è perseguitata ed emarginata a motivo delle sue convinzioni religiose o etniche, il bene di tutta una società è in pericolo e tutti dobbiamo sentirci coinvolti. Penso con particolare dolore alle sofferenze, all'emarginazione e alle autentiche persecuzioni che non pochi cristiani stanno subendo in diversi Paesi del mondo. Uniamo le nostre forze per favorire una cultura dell'incontro, del rispetto, della comprensione e del perdono reciproci". "Vi incoraggio - ha detto il Papa alla delegazione del centro Wiesenthal - a continuare a trasmettere ai giovani il valore dello sforzo comune per rifiutare muri e costruire ponti tra le nostre culture e tradizioni di fede. Andiamo avanti con fiducia, coraggio e speranza. Shalom!".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale