martedì 06 dicembre | 04:00
pubblicato il 13/dic/2013 12:00

Papa saluta bavaresi che donano albero di Natale piazza S. Pietro

Cerimonia di accensione oggi alle 16.30 con governatore Bertello

Papa saluta bavaresi che donano albero di Natale piazza S. Pietro

Città del Vaticano, 13 dic. (askanews) - Lui, a differenza dei suoi predecessori, non lo vedrà dalla sua finestra. Ma Papa Francesco ha tenuto comunque ad accogliere le autorità civili e religiose giunte a Roma per regalare il tradizionale albero di Natale - quest'anno viene dalla Baviera - già installato in piazza San Pietro. La cerimonia di accensione dell'albero di Natale avrà luogo alle ore 16.30 di oggi in Piazza San Pietro. Sarà inaugurato alla presenza del cardinale Giuseppe Bertello e dell'arcivescovo Fernando Vergez Alzaga, rispettivamente presidente e segretario generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. "Con fraterno affetto saluto il Vescovo di Regensburg e il Vescovo di Plzen, diocesi confinante nella Repubblica Ceca", ha detto Papa Bergoglio ricevendo i "partecipanti al pellegrinaggio dalla Baviera per il dono dell'albero di Natale in piazza San Pietro" nella sala Clementina del palazzo apostolico. "Sì, perché questo albero è 'internazionale'! E' cresciuto proprio vicino al confine tra la Germania e la Repubblica Ceca. Grazie della vostra presenza!". Il gigantesco albero è dalla comunità di Waldmuenchen. L'associazione Trenckfestspiele si è occupata delle diverse operazioni inloco e del macchinoso trasporto. A Roma è giunto la notte tra il quattro e il cinque dicembre, con un piccolo anticipo sul calendario. I trasportatori "hanno voluto approfittare dell'assenza di nebbia sulle strade della Germania e dell'Austria - ha spiegato l'Osservatore Romano - per consentire di viaggiare in sicurezza al convoglio eccezionale che è stato usato, viste le dimensioni dell'albero: sessant'anni compiuti, 25 metri di altezza, 98 centimetri di diametro e un peso di 7,2 tonnellate". E' collocato, come ogni Natale, accanto all'obelisco di piazza San Pietro, sotto le finestre dell'appartamento papale ormai disabitato, poiché il Papa vive a casa Santa Marta. L'abete resterà accanto al Presepe - offerto quest'anno dalla diocesi di Napoli del cardinale Crecenzio Sepe e inaugurato il prossimo 24 dicembre - fino al termine delle festività natalizie. Dopo lo smantellamento, il legno del tronco, come avviene da alcuni anni, verrà utilizzato per realizzare piccoli oggetti di uso quotidiano e giocattoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari