giovedì 23 febbraio | 17:12
pubblicato il 13/dic/2013 12:00

Papa saluta bavaresi che donano albero di Natale piazza S. Pietro

Cerimonia di accensione oggi alle 16.30 con governatore Bertello

Papa saluta bavaresi che donano albero di Natale piazza S. Pietro

Città del Vaticano, 13 dic. (askanews) - Lui, a differenza dei suoi predecessori, non lo vedrà dalla sua finestra. Ma Papa Francesco ha tenuto comunque ad accogliere le autorità civili e religiose giunte a Roma per regalare il tradizionale albero di Natale - quest'anno viene dalla Baviera - già installato in piazza San Pietro. La cerimonia di accensione dell'albero di Natale avrà luogo alle ore 16.30 di oggi in Piazza San Pietro. Sarà inaugurato alla presenza del cardinale Giuseppe Bertello e dell'arcivescovo Fernando Vergez Alzaga, rispettivamente presidente e segretario generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. "Con fraterno affetto saluto il Vescovo di Regensburg e il Vescovo di Plzen, diocesi confinante nella Repubblica Ceca", ha detto Papa Bergoglio ricevendo i "partecipanti al pellegrinaggio dalla Baviera per il dono dell'albero di Natale in piazza San Pietro" nella sala Clementina del palazzo apostolico. "Sì, perché questo albero è 'internazionale'! E' cresciuto proprio vicino al confine tra la Germania e la Repubblica Ceca. Grazie della vostra presenza!". Il gigantesco albero è dalla comunità di Waldmuenchen. L'associazione Trenckfestspiele si è occupata delle diverse operazioni inloco e del macchinoso trasporto. A Roma è giunto la notte tra il quattro e il cinque dicembre, con un piccolo anticipo sul calendario. I trasportatori "hanno voluto approfittare dell'assenza di nebbia sulle strade della Germania e dell'Austria - ha spiegato l'Osservatore Romano - per consentire di viaggiare in sicurezza al convoglio eccezionale che è stato usato, viste le dimensioni dell'albero: sessant'anni compiuti, 25 metri di altezza, 98 centimetri di diametro e un peso di 7,2 tonnellate". E' collocato, come ogni Natale, accanto all'obelisco di piazza San Pietro, sotto le finestre dell'appartamento papale ormai disabitato, poiché il Papa vive a casa Santa Marta. L'abete resterà accanto al Presepe - offerto quest'anno dalla diocesi di Napoli del cardinale Crecenzio Sepe e inaugurato il prossimo 24 dicembre - fino al termine delle festività natalizie. Dopo lo smantellamento, il legno del tronco, come avviene da alcuni anni, verrà utilizzato per realizzare piccoli oggetti di uso quotidiano e giocattoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech