sabato 03 dicembre | 12:53
pubblicato il 26/apr/2014 12:00

Papa regala a premier Ucraina una penna: spero scriva la pace

Yatsenyuk gli regala foto di piazza Maidan con folla in protesta

Papa regala a premier Ucraina una penna: spero scriva la pace

Città del Vaticano, 26 apr. (askanews) - Il Papa ha regalato al premier ucraino Arseny Yatsenyuk, ricevuto stamane in udienza, una penna. "Spero che con questa penna lei scriva la pace", ha detto Jorge Mario Bergolio in spagnolo. "Lo spero anche io", ha risposto in inglese il premier. Yatsenyuk ha regalato al Papa una foto della piazza di Maidan raffigurata la notte dell'anno nuovo con la folla in protesta. "Qui - ha chiosato - è dove gli ucraini hanno lottato per la libertà e i diritti, milioni di persone". Analoga foto ha regalato al Segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin, che lo ha ricevuto dopo Bergoglio. Il premier ucraino, accompagnato dal ministro degli Esteri, l'ambasciatrice presso la Santa Sede, il consigliere per gli Affari religiosi e il capo di gabinetto, lascerà Roma dopo l'incontro in Vaticano, prima della canonizzazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari