lunedì 27 febbraio | 22:10
pubblicato il 23/set/2014 12:00

Papa: piu' impegno internazionale per rifugiati e contro tratta

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 23 set 2014 - Il tema delle migrazioni e di quanti sono costretti a trovare rifugio in altri paesi perche' perseguitati deve essere affrontato con un piu' forte e rinnovato impegno da parte della comunita' internazionale che deve incentivare la lotta contro ''il vergognoso e criminale traffico di esseri umani''. Lo scrive papa Francesco nel suo Messaggio in occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato che torna ad indicare la strada della ''globalizzazione della carita' e della cooperazione, in modo da umanizzare le condizioni dei migranti''. ''Nel medesimo tempo, occorre intensificare gli sforzi per creare le condizioni atte a garantire - scrive ancora il Papa - una progressiva diminuzione delle ragioni che spingono interi popoli a lasciare la loro terra natale a motivo di guerre e carestie, spesso l'una causa delle altre''.

I movimenti migratori oggi, nota papa Bergoglio, ''hanno assunto tali dimensioni che solo una sistematica e fattiva collaborazione che coinvolga gli Stati e le Organizzazioni internazionali puo' essere in grado di regolarli efficacemente e di gestirli''. Un tema, quello delle migrazioni che ''interpella tutti, non solo a causa dell'entita' del fenomeno, ma anche (e qui Bergoglio cita papa Ratzinger, ndr) per le problematiche sociali, economiche, politiche, culturali e religiose che sollevano, per le sfide drammatiche che pongono alle comunita' nazionali e a quella internazionale''.

Nonostante gli impegni profusi dagli organismi e dalle istituzioni a livello internazionale, nazionale e locale, secondo papa Francesco, ''e' necessaria un'azione piu' incisiva ed efficace, che si avvalga di una rete universale di collaborazione, fondata sulla tutela della dignita' e della centralita' di ogni persona umana''. In questo modo, conclude il Papa, sara' anche ''piu' incisiva la lotta contro il vergognoso e criminale traffico di esseri umani, contro la violazione dei diritti fondamentali, contro tutte le forme di violenza, di sopraffazione e di riduzione in schiavitu'.

Lavorare insieme, pero', richiede reciprocita' e sinergia, con disponibilita' e fiducia''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech