giovedì 08 dicembre | 23:29
pubblicato il 19/mar/2013 12:00

Papa/ Oggi si insedia Francesco, messa imponente ma 'semplice'

Centinaia di migliaia di fedeli, 132 leader, patriarca ecumenico

Papa/ Oggi si insedia Francesco, messa imponente ma 'semplice'

Città del Vaticano, 19 mar. (askanews) - Centinaia di migliaia di fedeli previsti, mass media di tutto il mondo, 132 tra capi di Stato e di Governo, principi e sovrani, ambasciatori e ministri, e poi cardinali, patriarchi, rabbini, imam. La messa di inaugurazione del ministero petrino del vescovo di Roma - un tempo si chiamava "messa di intronizzazione" per sottolineare la maestà - può essere regale. Oppure piuttosto semplice, come dovrebbe essere quella presieduta stamani da Papa Francesco per avviare il suo Pontificato. Il Vangelo sarà "cantato in greco".Concelebreranno solo due sacerdoti, il generale dei francescani José Rodriguez Carballo e il generale dei gesuiti Adolfo Nicolas. L'omelia sarà tenuta in italiano. Alla messa saranno presenti la presidente di Argentina Cristina Kirchner e poi i presidenti di Brasile (Dima Roussef), Messico (Enrique Pena Nieto) e Cile (Sebastian Pinera). La delegazione italiana che assisterà alla messa di inaugurazione di Papa Francesco, è guidata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, accompagnato dalla consorte, signore Clio, ed è comporta da 16 persone. Tra di esse, il presidente del consiglio Mario Monti e la consorte, signora Elsa, e i nuovi presidenti di Senato e Camera, Piero Grasso e Laura Boldrini. Sono previste delegazioni di 132 tra paesi (sovrani, capi di Stato, capi di Governo o ministri) e organizzazioni internazionali. I capi di Stato previsti sono 31 (oltre ai latino-americani, Lombardi ha citato Italia, Polonia e Portogallo). Inoltre, tra gli altri, il vicepresidente Usa Joe Biden, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier francese Jean-Marc Ayrault. Tra gli altri, presenti il ministro degli Esteri iraniano, il principe Felipe di Borbone e Letizia, due 'first ladies' (o meglio, 'prima dama'), Vanda Pignato per El Salvador e Candida Montilla de Medina per la Repubblica Dominicana. Molti esponenti ebrei, ma anche protestanti, anglicani, musulmani, buddhisti, sikh, jain, indù. Nessun esponente dalla Cina.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni