lunedì 05 dicembre | 09:51
pubblicato il 13/ago/2013 12:00

Papa: No a violenza e business nel calcio, siate "dilettanti"

Udienza a nazionali di clacio di Italia e Argentina

Papa: No a violenza e business nel calcio, siate "dilettanti"

Città del Vaticano, 13 ago. (askanews) - "Nel gioco c'è bellezza, gratuità e cameratismo: se una partita manca questo, perde forza anche se la squadra vince. Non c'è posto per l'individualismo. C'è un termine sportivo che non bisogna mai dimenticare: dilettante, amateur". Così il Papa ai giocatori delle nazionali di clacio di Italia e Argentina. "Vorrei dire un incoraggiamento per il vostro lavoro: lo sport è importante, ma deve essere vero sport, mentre il calcio e le altre discpiline diventato un vero busness: promuovete un atteggiamento di dilettanti, che elimina il pericolo discriminazione. Quando le squadre vanno per questa strada, sparisce la violenza, che è un prolema che abbiamo, e tornano a vedersi le famiglie sugli spalti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari