giovedì 08 dicembre | 19:56
pubblicato il 26/apr/2013 12:00

Papa/ L'interista Zanetti: Abbiamo parlato di calcio e bambini

Ieri l'udienza al connazionale raccontata sull''Osservatore'

Papa/ L'interista Zanetti: Abbiamo parlato di calcio e bambini

Città del Vaticano, 26 apr. (askanews) - Ma allora Papa Francesco tifa per l'Inter? Il capitano Javier Zanetti, argentino, bandiera del club nerazzurro, ha un attimo di esitazione. Poi se la cava con eleganza e una punta di diplomazia: "Ma no, il Papa tifa solo per un mondo migliore. E crede che ognuno di noi, anche attraverso lo sport, possa dare una mano a costruirlo". In un clima di grande cordialità e familiarità, il Pontefice si è intrattenuto per quasi un'ora nella sua residenza a Santa Marta in compagnia del giocatore dell'Inter, ieri pomeriggio, accompagnato dalla moglie e dai tre figli: Sol, di 7 anni, Ignacio, di 4 anni, e Tomas, che ha appena 11 mesi. "Da poco ha imparato a camminare - dice Zanetti all''Osservatore romano' - e durante l'incontro non ha fatto altro che andare da una parte all'altra della stanza. Tanto che alla fine il Papa gli messo una mano sulla testolina, quasi come se volesse fermarlo!". Con Papa Francesco il capitano dell'Inter non ha parlato solo di calcio. "Gli ho raccontato - riferisce al giornale vaticano - dei progetti che stiamo realizzando per i bambini argentini attraverso la fondazione Pupi e delle iniziative che Inter Campus porta avanti nel mondo per fare del calcio uno strumento educativo e di promozione sociale". Nata nel 2001 per iniziativa dello stesso Zanetti e di sua moglie Paula, la fondazione Pupi - acronimo di Por un piberio integrado (piberio è proprio la parola che indica i "pivelli") ma anche riferimento al soprannome calcistico del capitano nerazzurro - aiuta un migliaio tra bambini, ragazzi, madri e padri in condizioni di disagio materiale e fisico. Opera a Lanus, nel sud di Buenos Aires, promuovendo numerose attività nel campo della salute, dell'istruzione, dell'alimentazione, della formazione scolastica, della giustizia sociale. Un impegno che sta molto a cuore a Papa Francesco. Il quale ha mostrato particolare interesse per la sua iniziativa e ha assicurato il suo incoraggiamento. "Ci ha ripetuto - confida Zanetti - che migliorare il mondo è possibile, soprattutto quando si uniscono le forze. Non è semplice, ma si può fare. E noi, nel nostro piccolo, ci proviamo". Al Papa connazionale il calciatore argentino ha regalato la sua maglia numero 4, con la dedica e la firma autografa; la fascia gialla di capitano con le bandiere dell'Argentina e della Città del Vaticano, lo stemma papale e le iniziali di Bergoglio; una pubblicazione di Inter Campus, dedicatagli espressamente del presidente del club nerazzurro Massimo Moratti; una targa della fondazione, con la foto di alcuni dei bambini assistiti; un gagliardetto bianco e giallo su cui è riprodotto lo stemma pontificio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni