domenica 26 febbraio | 13:21
pubblicato il 07/ago/2014 17:03

Papa in Corea vede prolife, familiari naufragio, "comfort women"

13-18 agosto, dormira' sempre a Seoul, parlera' inglese e italiano (ASCA) - Citta' del Vaticano, 7 ago 2014 - Un gruppo di "pro life" sud-coreani davanti ad un monumento per i bambini abortiti. I sopravvissuti e i famigliari del naufragio del traghetto Sewol, dramma nazionale di aprile scorso sul quale c'e' ancora polemica nel paese per fare luce sulle responsabilita' costata la vita a 293 persone. Un gruppo di "comfort women", schiave del sesso a disposizione dell'occupante giapponese ai tempi della seconda guerra mondiale. Sono alcune delle persone che incontrera' il Papa nel corso del suo viaggio in Corea del Sud dal 13 al 18 agosto prossimi, illustrato oggi nei dettagli dal portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, nel corso di un briefing.

Il viaggio parte da Roma il 13 di agosto, nel pomeriggio, e arriva a Seoul il 14 agosto mattina. Il Papa avra' come base la nunziatura a Seoul sempre, dormira' sempre nello stesso posto.

Diversi spostamenti in elicottero. Il Papa pronuncera' i suoi discorsi in inglese o in italiano.

(segue) Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech