giovedì 08 dicembre | 04:06
pubblicato il 20/mar/2013 12:00

Papa/ Fraternità con ortodossi, amicizia con le altre religioni

Con ebrei "vincolo specialissimo", cercatori di Dio "alleati"

Papa/ Fraternità con ortodossi, amicizia con le altre religioni

Città del Vaticano, 20 mar. (askanews) - Ribadisce la "ferma volontà di proseguire nel cammino del dialogo ecumenico" in vista di una unità dei cristiani la cui "piena realizzazione" ha visto "in qualche modo prefigurata" alla messa di avvio del Pontificato, presenziata - per la prima volta dallo scisma del 1054 - dal patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I. Sottolinea lo "specialissimo vincolo spirituale" con gli ebrei. Spiega che la Chiesa vuole promuovere "amicizia" e "rispetto" tra "uomini e donne di diverse tradizioni religiose", a partire dal rapporto con i musulmani. E non dimentica quegli uomini e donne che non si riconoscono "appartenenti ad alcuna tradizione religiosa" ma sono "preziosi alleati" della Chiesa perché sono "in ricerca della verità, della bontà e della bellezza di Dio". Il giorno dopo l'avvio del suo governo, Papa Francesco riceve in Vaticano gli esponenti delle altre confessioni cristiane e delle altre fedi. E traccia, con gli ormai consueti toni semplici, una impegnativa 'road map' del dialogo tra religioni. C'è già chi ipotizza uno storico viaggio del Pontefice romano a Mosca o - da lì viene il santo di cui porta il nome - il rilancio dello 'spirito di Assisi'. "Prima di tutto ringrazio di cuore quello che il mio Fratello Andrea ci ha detto. Grazie tante! Grazie tante!", afferma Bergoglio prima di iniziare a leggere il testo che ha preparato per l'occasione. L'apostolo Andrea, venerato nell'oriente ortodosso, era il fratello di Pietro, di cui il Papa è 265esimo successore. "Ieri mattina, durante la Santa messa, attraverso le vostre persone ho riconosciuto spiritualmente presenti le comunità che rappresentate. In questa manifestazione di fede mi è parso così di vivere in maniera ancor più pressante la preghiera per l'unità tra i credenti in Cristo e insieme di vederne in qualche modo prefigurata quella piena realizzazione, che dipende dal piano di Dio e dalla nostra leale collaborazione", prosegue il Papa. Che poi assicura, "sulla scia" dei predecessori, "la ferma volontà di proseguire nel cammino del dialogo ecumenico". In mattinata, oltre ad un intenso colloquio con Bartolomeo I, il Papa aveva ricevuto il 'ministro degli Esteri' del patriarcato di Mosca e di tutte le Russie, Hilarion.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni