mercoledì 07 dicembre | 23:51
pubblicato il 10/apr/2014 12:00

Papa: dittatura pensiero unico uccide popoli in cambio di fondi

Omelia mattutina a casa Santa Marta

Papa: dittatura pensiero unico uccide popoli in cambio di fondi

Città del Vaticano, 10 apr. (askanews) - "Anche oggi c'è la dittatura del pensiero unico" che uccide "la libertà dei popoli, la libertà della gente, la libertà delle coscienze": occorre "vigilare e pregare". E' quanto ha detto il Papa nella messa presieduta a Santa Marta in questo giovedì di Quaresima che precede la Domenica delle Palme. Il Papa è partito dalla figura dei farisei, nel Vangelo, per spiegare, a quanto riporta la Radio vaticana: "La teologia di questa gente diviene schiava di questo schema, di questo schema di pensiero: il pensiero unico": "Non c'è possibilità di dialogo, non c'è possibilità di aprirsi alle novità che Dio porta con i profeti. Hanno ucciso i profeti, questa gente; chiudono la porta alla promessa di Dio. E quando nella storia dell'umanità viene questo fenomeno del pensiero unico, quante disgrazie. Il secolo scorso abbiamo visto tutti noi le dittature del pensiero unico, che hanno finito per uccidere tanta gente, ma nel momento in cui loro si sentivano padroni non si poteva pensare altrimenti. Si pensa così". Ma "anche oggi - ha proseguito il Papa - c'è l'idolatria del pensiero unico": "Oggi si deve pensare così e se tu non pensi così, non sei moderno, non sei aperto o peggio. Tante volte dicono alcuni governanti: 'Ma, io chiedo un aiuto, un aiuto finanziario per questo', 'Ma se tu vuoi questo aiuto, devi pensare così e devi fare questa legge, quell'altra, quell'altra...' Anche oggi c'è la dittatura del pensiero unico e questa dittatura è la stessa di questa gente: prende le pietre per lapidare la libertà dei popoli, la libertà della gente, la libertà delle coscienze, il rapporto della gente con Dio. Ed oggi Gesù è crocifisso un'altra volta". L'esortazione del Signore "di fronte a questa dittatura - ha concluso il Papa - è lo stesso sempre: vigilare e pregare; non essere sciocchi, non comprare" cose "che non servono ed essere umili e pregare, perché il Signore sempre ci dia la libertà del cuore aperto, per ricevere la sua Parola che è promessa e gioia e alleanza! E con questa alleanza andare avanti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni