giovedì 23 febbraio | 16:00
pubblicato il 18/mag/2013 12:00

Papa: Crisi è che gente muore di fame ma ci si occupa di banche

Incontro in piazza San Pietro con movimenti cattolici

Papa: Crisi è che gente muore di fame ma ci si occupa di banche

Città del Vaticano, 18 mag. (askanews) - Papa Francesco ha ricordato un 'midrash' ebraico sul cantiere della torre di Babele, dove "se cadeva un mattone era un dramma, se cadeva un operaio non succede niente", nel corso di un incontro in piazza San Pietro con i movimenti cattolici, per affermare: "Questo succede oggi: se calano gli investimenti banche è una tragedia, ma se la gente muore di fame non succede niente. Questa è la nostra Chiesa oggi". Per il Papa, "la testimonianza di una Chiesa povera e per i poeri va contro questa mentalità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
L'Italia del vino chiude 2016 con record vendite in Cina
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech