lunedì 23 gennaio | 10:08
pubblicato il 11/feb/2013 12:56

Papa: card. Sodano, come un fulmine a ciel sereno

Papa: card. Sodano, come un fulmine a ciel sereno

(ASCA) - Roma, 11 feb - ''Santita', amato e venerato successore di Pietro, come un fulmine a ciel sereno, ha risuonato in quest'aula il suo commosso messaggio. L'abbiamo ascoltato con senso di smarrimento, quasi del tutto increduli''. Cosi' il cardinale decano Angelo Sodano, al termine del Concistoro si e' rivolto al Papa. ''Nelle sue parole - si legge nel testo diffuso - abbiamo notato il grande affetto che sempre Ella ha portato per la Santa Chiesa di Dio, per questa Chiesa che tanto Ella ha amato. Ora permetta a me di dirle a nome di questo cenacolo apostolico, il collegio cardinalizio, a nome di questi suoi cari collaboratori, permetta che le dica che le siamo piu' che mai vicini, come lo siamo stati in questi luminosi 8 anni del suo pontificato. Il 19 aprile del 2005, se ben ricordo, al temine del Conclave, io le chiesi, con voce anche trepida da parte mia, 'Accetti la tua elezione canonica a Sommo Pontefice?', ed Ella non tardo', pur con trepidazione, a rispondere dicendo di accettare confidando nella grazia del Signore e nella materna intercessione di Maria, Madre della Chiesa. Come Maria, quel giorno Ella ha detto il suo 'Si' ed ha iniziato il suo luminoso pontificato nel solco della continuita', di quella continuita' di cui Ella tanto ci ha parlato nella storia della Chiesa, nel solco della continuita' coi suoi 265 predecessori sulla cattedra di Pietro, nel corso di 2mila anni di storia, dall'apostolo Pietro, l'umile pescatore di Galilea, fino ai grandi papi del secolo scorso, da San Pio X al beato Giovanni Paolo II. Santo Padre, prima del 28 febbraio, come lei ha detto, giorno in cui desidera mettere la parola fine a questo suo servizio pontificale fatto con tanto amore, con tanta umilta', prima del 28 febbraio, avremo modo di esprimerle meglio i nostri sentimenti. Cosi' faranno tanti pastori e fedeli sparsi per il mondo, cosi' faranno tanti uomini di buona volonta', insieme alle autorita' di tanti Paesi. Poi ancora in questo mese avremo la gioia di sentire la sua voce di pastore, gia' mercoledi' nella giornata delle Ceneri, poi giovedi' col clero di Roma, negli Angelus di queste domeniche, nelle udienze del mercoledi'. Ci saranno quindi tante occasioni ancora di sentire la sua voce paterna. La sua missione pero' continuera'. Ella ha detto che ci sara' sempre vicino con la sua testimonianza e con la sua preghiera. Certo, le stelle nel cielo continuano sempre a brillare e cosi' brillera' sempre in mezzo a noi la stella del suo pontificato. Le siamo vicini, Padre Santo, e ci benedica. red/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4