domenica 04 dicembre | 15:21
pubblicato il 11/feb/2013 15:01

Papa: Capo Rabbino Roma, e' stato interlocutore dotto e sensibile

(ASCA) - Roma, 11 feb - ''La prima reazione e' stata la grande sorpresa per la decisione di Papa Benedetto XVI di lasciare il pontificato il prossimo 28 febbraio''. Lo dichiara il Capo Rabbino della Comunita' Ebraica di Roma, Riccardo Di Segni.

''Segue il rammarico: il rapporto con questo Papa e' stato basato sulla stima. Benedetto XVI e' stato ed e' un interlocutore dotto e sensibile - aggiunge - e abbiamo apprezzato in particolare la sua attenzione a sottolineare le radici ebraiche del cristianesimo, come premessa per un rapporto rispettoso e costruttivo''. ''Certo non sono mancati momenti di divergenza - conclude Di Segni - inevitabili per le differenze essenziali e insanabili tra i due mondi; ma c'e' stata sempre una volonta' positiva di confronto e di costruzione. Non sara' dimenticata la sua visita alla Sinagoga di Roma nel Gennaio del 2011, come segno di continuita' nella traccia segnata dal suo predecessore''.

com/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari