lunedì 27 febbraio | 18:04
pubblicato il 06/feb/2013 12:16

Papa: Bibbia non manuale di scienze naturali ma di verita' fondamentali

Papa: Bibbia non manuale di scienze naturali ma di verita' fondamentali

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 6 feb - Inoltrarsi nella lettura della Bibbia, soprattutto nella parte che descrive la creazione del mondo e dell'uomo, non significa inoltrarsi in una lettura di scienze naturali ma scoprire le radici delle verita' fondanentali, quelle che dall'amore e dal peccato portano a Dio e al suo Figlio Gesu' Cristo. Questa la traccia nella lunga catechesi che stamane papa Benedetto XVI ha proposto ai circa cinquemila fedeli riuniti nell'Aula Paolo VI in Vaticano per l'udienza generale.

Papa Ratzinger si e' subito chiesto se ''ha senso, nell'epoca della scienza e della tecnica, parlare ancora di creazione'' e come dobbiamo comprendere le narrazioni della Genesi. ''La Bibbia - e' stata la sua risposta - non vuole essere un manuale di scienze naturali ma vuole, invece, far comprendere la verita' autentica e profonda delle cose''.

''La verita' fondamentale che i racconti della Genesi ci svelano - ha aggiunto il papa - e' che il mondo non e' un insieme di forze tra loro contrastanti, ma ha la sua origine e la sua stabilita' nel Logos, nella Ragione eterna di Dio, che continua a sorreggere l'universo''. I racconti della creazione nel Libro della Genesi, introducono l'uomo in un ''misterioso ambito'', aiutandolo ''a conoscere il progetto di Dio sull'uomo. Anzitutto - ricorda il pontefice - affermano che Dio formo' l'uomo con la polvere della terra. Questo significa che non siamo Dio, non ci siamo fatti da soli, siamo terra; ma significa anche che veniamo dalla terra buona, per opera del Creatore buono''. A questo si aggiunge un'altra realta' fondamentale indicata nella sua catechesi da papa Benedetto XVI: ''tutti gli esseri umani sono polvere, al di la' delle distinzioni operate dalla cultura e dalla storia, al di la' di ogni differenza sociale; siamo un'unica umanita' plasmata con l'unica terra di Dio''.

Per questo, ''andando contro il suo Creatore, in realta' l'uomo va contro se stesso, rinnega la sua origine e dunque la sua verita'; e il male entra nel mondo, con la sua penosa catena di dolore e di morte''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech