giovedì 19 gennaio | 18:24
pubblicato il 26/mar/2012 07:17

Papa/ Bagno di folla in Messico, appello contro odio e violenza

Ma denuncia "tentazione di una fede superficiale e abitudinaria"

Papa/ Bagno di folla in Messico, appello contro odio e violenza

L'Avana, 26 mar. (askanews) - Un appello contro l'odio e la violenza è stato pronunciato ieri dal Papa nel suo terzo ed ultimo giorno in Messico, un paese segnato da migliaia di uccisioni legate negli ultimi anni al narcotraffico. In una messa mattutina con oltre 350mila persone Benedetto XVI ha però esortato i cattolici messicani a non cadere nella "tentazione di una fede superficiale e abitudinaria", e, nei vespri serali con i vescovi latino-americani, ha chiesto di evitare "divisioni sterili, critiche e diffidenze nocive". "In questi momenti in cui tante famiglie si ritrovano divise e costrette all'emigrazione, molte soffrono a causa della povertà, della corruzione, della violenza domestica, del narcotraffico, della crisi di valori o della criminalità, rivolgiamoci a Maria alla ricerca di conforto, vigore e speranza", ha detto il Papa durante l'Angelus di mezzogiorno. Prima di arrivare al Parque del Bicentenario, a quaranta chilometri dalla cittadina di Leon dove ha risieduto, il Papa ha sorvolato con l'elicottero il santuario del Cristo Rey, costruito sulla cima del Cerro del Cubilete, centro geografico del territorio messicano. In "tempi di prova e dolore", ha detto Ratzinger, la Madonna è stata "invocata da tanti martiri che, al grido 'Viva Cristo Re e Maria di Guadalupe', hanno dato una perenne testimonianza di fedeltà al Vangelo e di dedizione alla Chiesa. Supplico ora che la sua presenza in questa cara nazione continui a richiamare al rispetto, alla difesa e alla promozione della vita umana e al consolidamento della fraternità, evitando l'inutile vendetta ed allontanando l'odio che divide". Il giorno precedente il Papa aveva incontrato un gruppo di famigliari di vittime del narcotraffico. Sebbene il Vaticano abbia sottolineato il carattere pastorale della visita, il presidente messicano, il conservatore Felipe Calderon, che in primavera affronterà le elezioni, ha seguito da vicino Benedetto XVI. Il quale, peraltro, non ha incontrato altri candidati alle presidenziali. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale