venerdì 24 febbraio | 14:18
pubblicato il 09/giu/2014 12:00

Papa attualizza le "beatitudini": no a cricche della corruzione

"Beati quelli che lottano contro queste ingiustizie"

Papa attualizza le "beatitudini": no a cricche della corruzione

Città del Vaticano, 9 giu. (askanews) - Le "beatitudini" sono il programma di vita del cristiano. E' quanto affermato da Papa Francesco nella Messa mattutina a Casa Santa Marta, che ha attualizzato il messaggio evangelico con una serie di esempi come le "cricche della corruzione", le ingiustizie, il male provocato dagli "operatori di guerre o almeno operatori di malintesi". Le beatitudini, ha detto il Papa, sono il "programma", "la carta d'identità del cristiano" e sono le inicazioni pratiche di Gesù "controcorrente" rispetto al mondo. Beati i poveri in spirito: "Le ricchezze - ha avvertito il Papa a quanto riportato dalla Radio vaticana - non ti assicurano niente. Di più: quando il cuore è ricco, è tanto soddisfatto di se stesso, che non ha posto per la Parola di Dio". Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati: "Ma il mondo ci dice: la gioia, la felicità, il divertimento, quello è il bello della vita. E ignora, guarda da un'altra parte, quando ci sono problemi di malattia, problemi di dolore nella famiglia. Il mondo non vuole piangere, preferisce ignorare le situazioni dolorose, coprirle". Beati i miti: se io sono "mite nella vita", ha proseguito, "penseranno che io sono uno stolto", pensino pure quello, ha detto il Papa, "ma tu sei mite, perché con questa mitezza avrai in eredità la Terra". Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, beati - ha soggiunto - quelli "che lottano per la giustizia, perché ci sia giustizia nel mondo". "E' tanto facile - ha ammonito - entrare nelle cricche della corruzione", "quella politica quotidiana del do ut des. Tutto è affari". E "quante ingiustizie. Quanta gente che soffre per queste ingiustizie". E Gesù dice: "Sono beati quelli che lottano contro queste ingiustizie". Beati i misericordiosi: Gesù, ha evidenziato il Papa, non dice "beati quelli che fanno la vendetta, che si vendicano", "tutti noi siamo un esercito di perdonati! Tutti noi siamo stati perdonati". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech