sabato 03 dicembre | 10:42
pubblicato il 10/set/2013 12:00

Papa ai rifugiati: i conventi chiusi dovrebbero essere per voi

In discorso a centro Astalli li ringrazia per difesa dignità

Papa ai rifugiati: i conventi chiusi dovrebbero essere per voi

Roma, 10 set. (askanews) - Il Papa ha pronunciato un discorso ai rifugiati del centro Astalli che ha visitato questo pomeriggio a Roma. A quanto riferito dai presenti, Francesco ha detto, tra l'altro, che i conventi chiusi e inutilizzati dovrebbero servire ai molti rifugiati che non hanno dove andare. Papa Bergoglio ha anche ringraziato gli stessi rifugiati perché difendono tanto la propria dignità umana quanto quella delle società che li accolgono. Il Pontefice ha anche ribadito la sua convinzione che non basta dare un sostegno materiale ai rifugiati che vengono accolti ma si tratta di esseri umani che vanno accompagnati. Il Papa, a quanto riferito, ha benedetto una donna rifugiata incinta al momento di entrare al centro Astalli e - circondato festosamente da un gran numero di rifugiati - ha salutato uno per uno i presenti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari