mercoledì 18 gennaio | 14:50
pubblicato il 10/mag/2014 12:00

Papa a incontro scuole cita don Milani: imparare a imparare

Promosso dalla Cei in piazza San Pietro e intitolato "We care"

Papa a incontro scuole cita don Milani: imparare a imparare

Città del Vaticano, 10 mag. (askanews) - "Amo la scuola perché è sinonimo di apertura alla realtà. Almeno così dovrebbe essere!". Così Papa Francesco all'incontro in piazza San Pietro con le scuole italiane promosso dalla Cei e intitolato "We care". "Non sempre lo è, e allora vuol dire che bisogna cambiare un po' l'impostazione. Non abbiamo diritto ad avere paura della realtà. Andare a scuola significa aprire la mente e il cuore alla realtà, nella ricchezza dei suoi aspetti, delle sue dimensioni. Questo è bellissimo! Nei primi anni si impara a 360 gradi, poi piano piano si approfondisce un indirizzo e infine ci si specializza. Ma se uno ha imparato a imparare, è questo il segreto, questo gli rimane per sempre, rimane una persona aperta alla realtà! Questo - ha sottolineato Bergoglio tra gli applausi - lo insegnava anche un grande educatore italiano, che era un prete: Don Lorenzo Milani". In piazza San Pietro in precedenza era stata letta una lettera di Don Milani. "Gli insegnanti - ha aggiunto il Papa - sono i primi che devono rimanere aperti alla realtà. Ho sentito le testimonianze dei vostri insegnanti, sentirli tanto aperti alla realtà. Con la mente sempre aperta a imparare! Perché se un insegnante non è aperto a imparare, non è un buon insegnante, e non è nemmeno interessante. I ragazzi capiscono, hanno 'fiuto', e sono attratti dai professori che hanno un pensiero aperto, 'incompiuto', che cercano un 'di più', e così contagiano questo atteggiamento agli studenti. Questo è uno dei motivi per cui amo la scuola". "Ho un'immagine", aveva detto inizialmente il Papa parlando a braccio: "Ho sentito qui che non si cresce da solo. Ho l'immagine del mio primo insegnante, donna, maestra che mi ha preso a sei anni al primo livello nella scuola. Mai ho potuto dimenticarla, mi ha fatto amare la scuola. E poi sono andato a trovarla per tutta la vita, fino al momento in cui è mancata a 98 anni. Amo la scuola perché quella donna mi ha insegnato a amarla".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa