venerdì 20 gennaio | 15:47
pubblicato il 17/ott/2013 12:00

Papa a Abu Mazen: negoziati con Israele per soluzione giusta

Settimana prossima premier israeliano Netanyahu in udienza

Papa a Abu Mazen: negoziati con Israele per soluzione giusta

Città del Vaticano, 17 ott. (askanews) - Nel corso dei "cordiali colloqui" tra il Papa e Mahmud Abbas, si legge in un comunicato conclusivo diffuo dalla sala stampa della Santa Sede, "si è parlato sulla situazione in Medio Oriente, e in particolare sulla ripresa dei negoziati tra Israeliani e Palestinesi, esprimendo l'auspicio che tale processo produca i frutti desiderati per trovare una soluzione giusta e duratura ad un conflitto la cui fine si rivela sempre più necessaria e urgente". "A tale scopo ci si è augurato che le Parti prendano con determinazione decisioni coraggiose a favore della pace con il sostegno della Comunità internazionale. Grave preoccupazione, invece, desta ancora la situazione in Siria, per la quale si auspica che alla logica della violenza subentri quanto prima quella del dialogo e della riconciliazione. Per quanto riguarda le relazioni bilaterali è stata manifestata soddisfazione per i progressi fatti nell' elaborazione di un Accordo Globale su alcuni aspetti essenziali della vita e dell' attività della Chiesa cattolica in Palestina. Si è parlato, infine, della situazione delle comunità cristiane nei Territori Palestinesi e, più in generale, in Medio Oriente, rilevando il contributo significativo che esse offrono al bene comune della società". La settimana prossima è peraltro prevista l'udienza del Papa al presidente israeliano Benjamin Netanyahu. Dopo l'udienza del Papa, Abu Mazen ha incontrato mons. Dominique Mamberti, segretario per i Rapporti con gli Stati, ovvero il ministro degli Esteri della Santa Sede. Solitamente i capi di Stato incontrano, assieme al capo della diplomazia vaticana, anche il segretario di Stato. Il cardinale Tarcisio Bertone, tuttavia, è andato in pensione mentre il nuovo segretario di Stato, mons. Pietro Parolin, è convalescente, verisimilmente in Veneto, in seguito ad una "piccolo intervento chirurgico", come ha riferito il Papa in persona il giorno della cerimonia del suo insediamento "in absentia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Governo
Prodi da Gentiloni a Palazzo Chigi, incontro di un'ora
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"