domenica 26 febbraio | 00:31
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Pannella/ Riceve Schifani e beve: Ma continuo il mio sciopero

Presidente Senato: Riprendi battaglia nella prossima legislatura

Roma, 20 dic. (askanews) - Il leader Radicale Marco Pannella ha interrotto questa sera lo sciopero della fame e della sete che sta portando avanti da giorni sorseggiando un bicchiere d'acqua con il presidente del Senato Renato Schifani che gli ha fatto visita nella sede dei Radicali a via di Torre Argentina a Roma. "Per stasera bevo e poi continuiamo (lo sciopero, ndr)", ha detto Pannella di fronte ad una schiera di giornalisti, fotografi e cameramen. Il leader Radicale ha brindato ai presenti, "alla democrazia e al popolo delle carceri". Il presidente del Senato Schifani aveva chiesto a Pannella di interrompere lo sciopero in corso e riprendere la sua battaglia con le prossime Camere: "Mi auguro che nella prossima legislatura le forze politiche tutte abbiano la capacità di farsi carico della emergenza giustizia e del problema del sovraffollamento nelle carceri".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech