sabato 25 febbraio | 19:58
pubblicato il 18/giu/2014 09:39

Pa: Vietti, serve gradualita' su pensioni magistrati (Messaggero)

Pa: Vietti, serve gradualita' su pensioni magistrati (Messaggero)

(ASCA) - Roma, 18 giu 2014 - ''Francamente non e' facile giustificare perche' i magistrati vadano in pensione a 75 anni, i professori universitari a 70, gli ambasciatori a 65'', come e' difficile pensare ''che fare il magistrato sia una garanzia di maggiore longevita'''. Ma per l'introduzione dei nuovi tetti di eta' pensionabile serve ''gradualita'''.

E' questa l'opinione del vicepresidente del Csm, Michele Vietti intervistato da Il Messaggero in relazione alle disposizioni previste dal dl sulla pubblica amministrazione approvato dal governo che abbassa a 70 anni l'eta' massima per l'andata in pensione dei magistrati.

''Le preoccupazioni espresse - spiega Vietti - riguardano l'efficienza degli uffici giudiziari, che correrebbero il rischio di vedersi improvvisamente privati di un buon numero di magistrati, senza che il sistema possa garantire una celere sostituzione. In particolare la Cassazione subirebbe la maggiore emorragia''. Per Vietti ''un provvedimento del genere richiede uno straordinario impegno per il reclutamento di magistrati. Nel frattempo sarebbe opportuna una maggiore gradualita' nell'attuazione della riduzione dell'eta' pensionabile''. Ad esempio ''intervenire sulla norma transitoria e prevedendo l'applicazione del nuovo limite prima per coloro che sono alle soglie dei 75 anni e poi via via per tutti gli altri fino ai settantenni''.

Vietti interviene anche sul tema della responsabilita' civile dei magistrati, inserita alla Camera con un emendamento della Lega Nord votato anche dal Pd. Il vicepresidetne del Csm non crede ''alla teoria del complotto, anche perche' il premier Renzi ha subito garantito che al Senato la norma verra' cambiata. La responsabilita' civile diretta e' quella dello Stato.

Non stiamo parlando di tutelare un privilegio di casta, ma di difendere il valore fondamentale della giurisdizione che e' la serenita' di chi deve decidere''.

red-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech