lunedì 27 febbraio | 12:41
pubblicato il 03/apr/2013 12:45

P.A.: Saitta, il decreto sia coerente con risoluzione parlamentare

(ASCA) - Roma, 3 apr - ''Il Decreto Legge sui pagamenti degli Enti locali alle imprese deve essere coerente con la risoluzione parlamentare approvata ieri all'unanimita' e deve consentire di liberare realmente e in tempi rapidi tutti i pagamenti in conto capitale degli enti locali, quelli dovuti alle imprese per investimenti in opere e infrastrutture'' . Lo dichiara il Presidente dell'Upi, Antonio Saitta, in vista del Consiglio dei Ministri di questa sera in cui si prevede l'approvazione del decreto sui debiti della pubblica amministrazione.

''La votazione all'unanimita' della risoluzione parlamentare di ieri - sottolinea Saitta -dimostra che su questo tema e sulla necessita' di modificare le regole del patto di stabilita', che hanno mortificato la capacita' di promuovere investimenti da parte di Province e Comuni, ormai c'e' piena convergenza di tutte le forze politiche. Per questo chiediamo al Governo di cogliere questa opportunita' e fare di questo decreto lo strumento per rilanciare l'economia del Paese, a fronte di un crollo degli investimenti locali che per le sole Province, in 5 anni, e' stato di oltre il 44%. Il decreto poi - aggiunge il Presidente dell'Upi - deve essere l'occasione per ridurre i tagli imposti agli enti locali, che stanno mandando in crisi le amministrazioni. Con un taglio di 1,2 miliardi ai bilanci delle Province per il 2013 non riusciamo a garantire nemmeno il mantenimento dei servizi essenziali. Abbiamo bisogno di risorse per intervenire nella manutenzione delle strade, e i danni causati dal maltempo di questi giorni, con frane e smottamenti ovunque, dimostrano ancora una volta di quanti interventi ha bisogno il nostro sistema viario. E abbiamo bisogno delle risorse necessarie per continuare a garantire scuole aperte, calde e sicure. Se non si utilizza questo decreto per risolvere queste emergenze, che ormai sono chiare a tutti, non faremo che produrre l'ennesimo provvedimento tampone, mentre il Paese, le istituzioni locali, le imprese e i cittadini, aspettano interventi che siano in grado davvero di fare ripartire e subito l'economia''. com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech