giovedì 08 dicembre | 21:18
pubblicato il 03/apr/2013 12:45

P.A.: Saitta, il decreto sia coerente con risoluzione parlamentare

(ASCA) - Roma, 3 apr - ''Il Decreto Legge sui pagamenti degli Enti locali alle imprese deve essere coerente con la risoluzione parlamentare approvata ieri all'unanimita' e deve consentire di liberare realmente e in tempi rapidi tutti i pagamenti in conto capitale degli enti locali, quelli dovuti alle imprese per investimenti in opere e infrastrutture'' . Lo dichiara il Presidente dell'Upi, Antonio Saitta, in vista del Consiglio dei Ministri di questa sera in cui si prevede l'approvazione del decreto sui debiti della pubblica amministrazione.

''La votazione all'unanimita' della risoluzione parlamentare di ieri - sottolinea Saitta -dimostra che su questo tema e sulla necessita' di modificare le regole del patto di stabilita', che hanno mortificato la capacita' di promuovere investimenti da parte di Province e Comuni, ormai c'e' piena convergenza di tutte le forze politiche. Per questo chiediamo al Governo di cogliere questa opportunita' e fare di questo decreto lo strumento per rilanciare l'economia del Paese, a fronte di un crollo degli investimenti locali che per le sole Province, in 5 anni, e' stato di oltre il 44%. Il decreto poi - aggiunge il Presidente dell'Upi - deve essere l'occasione per ridurre i tagli imposti agli enti locali, che stanno mandando in crisi le amministrazioni. Con un taglio di 1,2 miliardi ai bilanci delle Province per il 2013 non riusciamo a garantire nemmeno il mantenimento dei servizi essenziali. Abbiamo bisogno di risorse per intervenire nella manutenzione delle strade, e i danni causati dal maltempo di questi giorni, con frane e smottamenti ovunque, dimostrano ancora una volta di quanti interventi ha bisogno il nostro sistema viario. E abbiamo bisogno delle risorse necessarie per continuare a garantire scuole aperte, calde e sicure. Se non si utilizza questo decreto per risolvere queste emergenze, che ormai sono chiare a tutti, non faremo che produrre l'ennesimo provvedimento tampone, mentre il Paese, le istituzioni locali, le imprese e i cittadini, aspettano interventi che siano in grado davvero di fare ripartire e subito l'economia''. com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni