domenica 22 gennaio | 15:56
pubblicato il 21/gen/2016 10:39

P.A., Renzi: ora è obbligo licenziare i furbetti del cartellino

A Brunetta a Cgil dico: sinora dirigente poteva scegliere

P.A., Renzi: ora è obbligo licenziare i furbetti del cartellino

Roma, 21 gen. (askanews) - Sinora è stata solo una "possibilità". Da ora in poi il dirigente avrà l'obbligo di licenziare i "furbetti del cartellino". E' quanto ha tenuto a sottolineare il premier Matteo Renzi, il quale, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, ha polemizzato con il capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, e con la Cgil che dicono che "le norme ci sono già": con i decreti varati stanotte il governo introduce una "norma semplice: se ti becco ti mando a casa entro 48 ore" e se il dirigente non lo licenzierà, andrà a casa il dirigente, ha precisato.

"Noi diciamo al dirigente: se non la licenzi tu licenziamo te". Renzi ha affermato che ci saranno "tutte le procedure e le garazie" ma "cose come quelle accadute a Sanremo come chi timbra il cartellino in mutande" non dovranno più accadere.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4