lunedì 05 dicembre | 16:06
pubblicato il 12/feb/2014 17:29

P.A: Guerra, tendenza molto positiva a un anno decreto 'Quote genere'

P.A: Guerra, tendenza molto positiva a un anno decreto 'Quote genere'

(ASCA) - Roma, 12 feb 2014 - Due terzi circa dei consigli e piu' della meta' dei collegi sindacali delle societa' controllate dalle Pubbliche amministrazioni si sono adeguati al decreto ''Quote di genere'', in vigore dallo scorso 12 febbraio 2013.

E' il bilancio positivo che si trae - riferisce una nota - dall'ampio monitoraggio realizzato dal dipartimento per le Pari opportunita' presso la presidenza del Consiglio ad un anno dall'approvazione del decreto ''Quote di genere'' nei cda di istituzioni e aziende pubbliche. Alla luce di quanto fin qui monitorato, il vice ministro del Lavoro con delega alle Pari opportunita', Maria Cecilia Guerra, afferma: ''I dati a nostra disposizione dimostrano una tendenza molto positiva. Inoltre indicano che abbiamo scelto un sistema di monitoraggio e controllo corretto ed efficace. Finalmente, le donne siedono nei consigli di amministrazione e nel prossimo futuro la loro presenza aumentera' ulteriormente''.

Il decreto, infatti, attribuisce al responsabile politico delegato per le Pari opportunita' compiti di monitoraggio e vigilanza sull'applicazione delle quote di genere nei CdA delle societa' controllate dalle pubbliche amministrazioni a livello centrale, regionale e locale, costituite in Italia e non quotate sui mercati regolamentati. In questo primo anno al Dipartimento per le Pari Opportunita' sono pervenute 210 segnalazioni. Per 20 di queste sono state riscontrate violazioni della normativa sull'equilibrio di genere e sono stati avviati i relativi procedimenti amministrativi. Dodici societa', dopo l'intervento di vigilanza, si sono adeguate alla legge, mentre per otto societa' il procedimento e' ancora in corso.

In particolare, per quattro societa' e' stata emanata la seconda diffida e scaduti i termini, in caso di mancato adeguamento, si determinera' la decadenza degli organi. In relazione alle risultanze del primo monitoraggio, i cui dati verranno integrati e ulteriormente validati singolarmente nei prossimi giorni, il Vice ministro, Maria Cecilia Guerra, approvera' a breve le linee di intervento di vigilanza per l'anno 2014 che sono in corso di elaborazione da parte del Dipartimento delle Pari Opportunita', coadiuvato dal gruppo di lavoro istituito nel 2013.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari