venerdì 24 febbraio | 19:10
pubblicato il 05/set/2014 09:58

Pa: Gasparri, indegno quanto si fa ai danni italiani in divisa

(ASCA) - Roma, 5 set 2014- ''Incontrero' nelle prossime ore i sindacati delle forze di polizia e esponenti dei Cocer delle forze armate per garantire il pieno sostegno ad ogni iniziativa per contrastare il blocco dei contratti che annulla la specificita' sancita dalla legge. Lo sciopero, ove attuato, rappresenterebbe una scelta drammatica ma frutto dell'arroganza che e' emersa anche dalla risposta istituzionale. Mentre non sorprende l'inadeguatezza di chi si dovrebbe occupare di pubblico impiego. Il governo dice che il blocco era gia' nel Def. E allora perche' il ministro dell'Interno alcune settimane fa annuncio' al Senato sblocco dei contratti e riordino delle carriere? Saremo in Parlamento decisi nella tutela delle forze dell'ordine e sosterremo ogni iniziativa di protesta ritenendo indegno quanto si fa ai danni degli italiani in divisa''. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI).

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech