lunedì 23 gennaio | 16:04
pubblicato il 09/mag/2013 20:39

P.A.: Delrio, chiuso importante accordo enti locali su patto stabilita'

P.A.: Delrio, chiuso importante accordo enti locali su patto stabilita'

(ASCA) - Roma, 9 mag - Il Ministro Graziano Delrio ha presieduto oggi, in seduta straordinaria, le Conferenze Stato-Regioni e Stato-Citta', quest'ultima con la partecipazione del Viceministro all'Interno Filippo Bubbico.

Le Conferenze hanno sancito gli accordi previsti dal decreto legge 35 dell'8 aprile 2013. In particolare, la Stato-Regioni ha ripartito 7,2 miliardi dovuti dal Governo per saldare alle Regioni i pagamenti dei debiti nei confronti di imprese, cooperative e professionisti. Nei pagamenti saranno conteggiati anche i debiti non estinti all'8 aprile e non solo fino al 31 dicembre scorso come inizialmente previsto.

L'accordo conterra' altresi' l'impegno del Governo alla presentazione di un emendamento che amplia di 2,1 miliardi il pagamento dei debiti di parte capitale dando cosi' la possibilita' alle Regioni di aiutare i Comuni mettendo a loro disposizione ulteriori spazi finanziari. Inoltre l'accordo sancito dalla Stato-Citta', nell'individuare le modalita' di riparto fra gli enti locali degli importi dei pagamenti dei debiti da escludere dal patto di stabilita', ha dato una risposta ai Comuni virtuosi che erano inizialmente esclusi dalla ripartizione del decreto, consentendo di conteggiare nei pagamenti anche quelli gia' effettuati tra il 1* gennaio e l'8 aprile, ampliando in tal modo il patto di stabilita'.

''Il Governo ha agito rapidamente chiudendo un accordo con Regioni, Province e Comuni - commenta con soddisfazione il Ministro Delrio - Vogliamo garantire, nel rispetto delle prerogative parlamentari, che anche i pagamenti effettuati dal 1* di gennaio all'8 aprile rientreranno nel decreto.

Questo accordo avra' una grande importanza per gli enti locali''.

''Abbiamo lavorato bene - conclude il Ministro - le imprese potranno essere soddisfatte perche' finalmente si potranno effettuare i pagamenti in tempi utili. Un accordo pieno, un primo segno del nuovo patto per la Repubblica''.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4